Studio Brancaleone




SERVIZI OFFERTI - contattaci Richiedi un preventivo on-line o contattaci per informazioni

SERVIZI LEGALI
servizi legali
Assistenza giudiziale in materia ambientale
CONSULENZA NORMATIVA
consulenza normativa
Consulenza giuridica ambiente e sicurezza, audit di conformità
CONSULENZA CERTIFICAZIONI
certificazione ambientalecertificazione qualitàcertificazione sicurezza
Assistenza e consulenza su sistemi di gestione e certificazioni di prodotto
FORMAZIONE 
formazione
Corsi per aziende e Enti pubblici
FINANZIAMENTI
finanziamenti
Ricerca finanziamenti, assistenza progetti  
SERVIZI ON-LINE
servizi on-line
Pareri giuridici on-line servizio di aggiornamento normativo



 
ARCHIVIO NEWS
 



Archivio News Giurisprudenza 2014

03-12-2014 Corte di Giustizia UE, nuova condanna all'Italia sui rifiuti: La Corte di Giustizia UE, con la sentenza C-196/13 del 2 dicembre 2014, ha condannato l’Italia a versare alla Commissione europea, una somma forfettaria di 40 milioni di euro e una penalità di 42,8 milioni per ogni semestre di ritardo nell’attuazione delle misure necessarie...>> 

14-11-2014 Cassazione penale, Rottami metallici e cessazione della qualifica di rifiuti: La Cassazione penale, con la sentenza n. 43430 del 17 ottobre 2014, si è espressa sulla cessazione della qualifica di rifiuti dei rottami metallici, in virtù dell'applicazione del regolamento UE del Consiglio del 31 marzo 2011, n. 333 recante i "criteri che determinano quando alcuni tipi di rottami metallici cessano di essere considerati rifiuti ai sensi della direttiva 2008/98/CE del Parlamento europeo e del Consiglio"...>> 

15-10-2014 Cassazione penale, luogo di produzione deposito temporaneo rifiuti: La Cassazione, con la sentenza n. 38676 del 23 settembre 2014, è tornata ad occuparsi del luogo di produzione rilevante ai fini della nozione di deposito temporaneo dei rifiuti...>> 

13-10-2014 Corte Costituzionale, annullata Delibera Veneto su Terre rocce da scavo piccoli cantieri: La Corte Costituzionale, con sentenza 10/10/2014 n. 232, ha annullato la delibera della Giunta regionale del Veneto che detta una disciplina semplificata da applicarsi allo smaltimento dei residui di produzione dei cantieri di piccole dimensioni, in quanto, anche se valevole in via suppletiva in attesa dell’intervento statale, ha invaso le competenze dello Stato in materia di tutela dell’ambiente...>> 

13-10-2014 Consiglio di Stato, Sulla natura del fresato di asfalto come sottoprodotto: Con la sentenza  n. 4978 del 6 ottobre 2014, il Consiglio di Stato è tornato ad occuparsi della problematica costituita dalla natura del fresato d’asfalto, se vada qualificato come rifiuto, secondo la classificazione di cui al D.M. 5/2/1998 e l’inserimento nel codice europeo dei rifiuti, oppure debba essere considerato un sottoprodotto, idoneo, come tale, ad essere riutilizzato...>> 

23-07-2014 Corte Costituzionale, Autorizzazione allo scarico di acque reflue in fognatura: La Corte, con la sentenza n. 209 del 18 luglio 2014, ha dichiarato tra l’altro l’illegittimità costituzionale dell’art. 1, comma 250, della legge della Regione Campania 15 marzo 2011, n. 4 (Disposizioni per la formazione del bilancio annuale 2011 e pluriennale 2011-2013 della Regione Campania – Legge finanziaria regionale 2011), nella parte in cui prevede che «L’autorità competente provvede entro sessanta giorni dalla ricezione della domanda. Se detta autorità risulta inadempiente nei termini sopra indicati, l’autorizzazione si intende temporaneamente concessa per i successivi sessanta giorni, salvo revoca»...>> 

16-07-2014 Cassazione penale, inquinamento idrico per rottura tubazioni e caso fortuito: La Corte di Cassazione, con la sentenza n. 24333 del 10 giugno 2014, ha riaffermato il principio secondo il quale “il caso fortuito e la forza maggiore hanno, quale fondamento, la eccezionalità del fatto e la imprevedibilità dello stesso e, in materia di inquinamento idrico, tali evenienze non sono ravvisabili nel verificarsi della rottura di una condotta che determini la fuoriuscita dei reflui, trattandosi di accadimento che, sebbene eccezionale, ben può, in concreto, essere previsto ed evitato”...>> 

09-07-2014 Cassazione penale, trasporto rifiuti prodotti da terzi da soggetto autorizzato in proprio: La Cassazione, con la sentenza n. 25716 del 16 giugno 2014, si è pronunciata sulla fattispecie di trasporto di rifiuti prodotti da terzi da parte di soggetto autorizzato al trasporto dei propri rifiuti, che configura il reato di gestione illecita...>> 

18-06-2014 Corte Costituzionale, Autorizzazione impianti a biomassa in zona agricola: La Corte Costituzionale, con la sentenza n. 111 dell'11 giugno 2014, ha dichiarato illegittime le disposizioni della legge regionale della Puglia che vietavano la realizzazione in zona agricola di impianti alimentati da biomasse, salvo che provengano, nella misura minima del 40 per cento, da “filiera corta”...>>

28-05-2014 Cassazione penale, abbandono di un veicolo in un'area pubblica: La Corte di Cassazione, con la sentenza n. 20492 de 19 maggio 2014, si è pronunciata sulla fattispecie di abbandono di una carcassa di un veicolo in un'area pubblica, che trattandosi di "rifiuto speciale" è penalmente punibile...>> 

13-05-2014 Cassazione penale, stoccaggio provvisorio dei rifiuti: La Cassazione, con la sentenza 15659/2014,  ha affermato che "lo stoccaggio provvisorio dei rifiuti, inteso come accantonamento in attesa del recupero o dello smaltimento, è equiparato sul piano sanzionatorio al deposito incontrollato o abbandono di rifiuti in via definitiva"...>> 

09-04-2014 Cassazione penale, Responsabilità del produttore iniziale di rifiuti in caso di consegna a terzi: La Cassazione, con la sentenza n. 13025 del 20 marzo 204, si è pronunciata sulla responsabilità del produttore iniziale di rifiuti in caso di consegna a terzi, in applicazione del disposto dell'art. 188, comma 1, del d.lgs. n. 152 del 2006...>> 

04-04-2014 Corte Costituzionale - Cessazione della qualifica di rifiuto delle Terre e rocce da scavo: La Corte Costituzionale, con la sentenza n. 70 del 2 aprile 2014, ha dichiarato illegittime alcune diposizioni della legge della Provincia Autonoma di Trento - "Autorizzazioni al recupero di rifiuti costituiti da terre e rocce da scavo provenienti da cantieri di piccole dimensioni" - che ritenevano sufficiente, a determinare la cessazione della qualifica di rifiuto, la mera comunicazione eseguita dal titolare dell’autorizzazione prima del trasporto all’esterno del cantiere, in ordine alla compatibilità ambientale ed alla rispondenza ai requisiti merceologici e tecnici specifici del materiale recuperato...>> 

03-04-2014 Corte Costituzionale, Garanzie finanziarie impianti di smaltimento e recupero rifiuti: La Corte Costituzionale, con la sentenza n. 67 del 26 marzo 2014, ha dichiarato l'illegittimità costituzionale delle disposizioni della Regione Puglia che determinavano l'ammontare delle garanzie finanziarie per la gestione degli impianti di smaltimento e di recupero dei rifiuti...>> 

05-03-2014 Cassazione penale, corretta valutazione modelli 231 per i soggetti apicali: La Corte di Cassazione, con la sentenza n. 4677 del 30 gennaio 2014, si è pronunciata sulla corretta valutazione d’idoneità dei modelli organizzativi, ex D.lgs. 231/2001, nel caso di reati commessi da soggetti in posizione apicale...>> 

18-02-2014 Cassazione penale, trasporto illecito rifiuti pericolosi e natura del formulario: La Cassazione, Sez. III, con la sentenza n. 3692 del 28 gennaio 2014 si è pronunciata sul regime sanzionatorio del trasporto di rifiuti pericolosi senza formulario, o con formulario recante informazioni incomplete o inesatte, nonché sulla natura del formulario stesso...>> 

04-02-2014 Cassazione penale, acque meteoriche di dilavamento: La Cassazione, con la sentenza n. 2867 del 22 gennaio 2014, ha affermato che le acque meteoriche di dilavamento sono distinte e diverse dalle acque reflue industriali e, quindi non assimilabili alle stesse...>> 

13-01-2014 Corte di Giustizia Europea,  accesso del pubblico all’informazione in materia ambientale: La Corte di Giustizia Europea (Grande Sezione), con la sentenza del 19/12/2013 n. C-279/12 è intervenuta sulla nozione di "autorità pubblica", ai sensi della direttiva 2003/4, in materia di accesso del pubblico all'informazione in materia ambientale...>> 

 


Newsletter
ISCRIVITI
gratuitamente per
ricevere le novità
pubblicate nel sito
StudioBrancaleone.it