Studio Brancaleone




SERVIZI OFFERTI - contattaci Richiedi un preventivo on-line o contattaci per informazioni

Servizi legali

servizi legali Assistenza giudiziale e stragiudiziale in materia ambientale

Consulenza normativa

consulenza certificazioni Consulenza giuridica ambiente e sicurezza, Audit di conformità

Consulenza certificazioni

consulenza normativa Consulenza Sistemi di gestione e Certificazioni di prodotto

Servizi on-line

consulenza certificazioni Pareri giuridici on-line, Servizio di aggiornamento normativo



News / Finanziamenti / Ministero Sviluppo Economico

19-12-2011

Biomasse: Bando POI Energie rinnovabili e risparmio energetico 2007-2013

Il Ministero dello Sviluppo Economico - Direzione generale per l’incentivazione delle attività imprenditoriali - ha pubblicato il Decreto relativo al bando per interventi di attivazione di filiere produttive delle biomasse, secondo la Linea di attività 1.1 del POI Energie rinnovabili e risparmio energetico 2007-2013, ai sensi dell’art. 6, c. 2, lett. c) D.M. 23 luglio 2009.

Il Decreto ministeriale disciplina i termini, le modalità e le procedure per la concessione ed erogazione delle agevolazioni in favore dei programmi di investimento riguardanti interventi di attivazione, rafforzamento e sostegno di filiere delle biomasse che integrino obiettivi energetici di salvaguardia dell’ambiente e sviluppo del territorio attraverso il riutilizzo e la valorizzazione delle biomasse.

Le risorse finanziarie disponibili per l’attuazione degli interventi sono pari a 100 milioni di euro a valere sulla dotazione finanziaria assegnata all’Attività 1.1 “Interventi di attivazione di filiere produttive che integrino obiettivi energetici ed obiettivi di salvaguardia dell’ambiente e dello sviluppo del territorio” del POI Energia.

Nell’ambito della suddetta dotazione finanziaria complessiva, una quota massima pari a 70 milioni di euro è destinata alla costituzione, presso il Soggetto gestore, di un Fondo rotativo il cui utilizzo è finalizzato alla erogazione delle agevolazioni nella forma del finanziamento agevolato di cui all’art. 9.

La domanda di agevolazione deve essere compilata per via elettronica utilizzando la procedura informatica messa a disposizione sul sito del Ministero.

Il plico contenente la domanda di agevolazioni in formato cartaceo deve essere presentato a partire dal 18 marzo 2012 (novantesimo giorno successivo alla data di pubblicazione del decreto nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana) e sino al 17 aprile 2012 (centoventesimo giorno dalla medesima data). Ove il termine scada in giorno festivo, deve intendersi prorogato automaticamente al primo giorno seguente non festivo.


Sito internet: Ministero Sviluppo Economico

◊ Vai alla Sezione Consulenza Area Ambiente …>>

◊ Vai alla Sezione Consulenza Area Finanziamenti …>>

 



Newsletter
ISCRIVITI
gratuitamente per
ricevere le novità
pubblicate nel sito
StudioBrancaleone.it