Studio Brancaleone




SERVIZI OFFERTI - contattaci Richiedi un preventivo on-line o contattaci per informazioni

Servizi legali

servizi legali Assistenza giudiziale e stragiudiziale in materia ambientale

Consulenza normativa

consulenza certificazioni Consulenza giuridica ambiente e sicurezza, Audit di conformità

Consulenza certificazioni

consulenza normativa Consulenza Sistemi di gestione e Certificazioni di prodotto

Servizi on-line

consulenza certificazioni Pareri giuridici on-line, Servizio di aggiornamento normativo



News / Nazionali / Rifiuti

 
21-06-2008 Rifiuti: Nuova Direttiva Ue
 
È stata definitivamente approvata il 17 giugno 2008 dal Parlamento europeo la nuova direttiva sui rifiuti.

La direttiva stabilisce misure volte a proteggere l'ambiente e la salute umana prevenendo o riducendo gli impatti negativi della produzione e della gestione dei rifiuti, riducendo gli impatti complessivi dell'uso delle risorse e migliorandone l'efficacia.

Tra le novità, la netta definizione del confine tra rifiuto e sottoprodotto, per evitare problemi interpretativi, nonché gli obiettivi più ambiziosi di prevenzione e di riciclaggio dei rifiuti.

 In tal senso, la direttiva fissa misure per ridurre la produzione di rifiuti e impone entro il 2015 regimi di raccolta differenziata almeno per la carta, il metallo, la plastica e il vetro al fine di aumentare di almeno il 50% il riutilizzo e il riciclaggio entro il 2020.

Gli enti o le imprese che svolgono attività di gestione rifiuti (trattamento, raccolta o trasporto, intermediazione, ecc..) o che producono rifiuti pericolosi e i relativi impianti sono soggetti ad ispezioni periodiche da parte delle autorità competenti. In relazione alla frequenza e intensità di tali ispezioni periodiche, gli Stati membri potranno tenere conto delle registrazioni EMAS ottenute dalle imprese ed enti soggetti ai controlli.

Il provvedimento andrà a sostituire la direttiva 2006/12/Ce relativa ai rifiuti, la direttiva 91/689/Cee relativa ai rifiuti pericolosi e la direttiva 75/439/Cee concernente l'eliminazione degli oli usati.

 

 

Documenti di approfondimento



Newsletter
ISCRIVITI
gratuitamente per
ricevere le novità
pubblicate nel sito
StudioBrancaleone.it