Studio Brancaleone




SERVIZI OFFERTI - contattaci Richiedi un preventivo on-line o contattaci per informazioni

Servizi legali

servizi legali Assistenza giudiziale e stragiudiziale in materia ambientale

Consulenza normativa

consulenza certificazioni Consulenza giuridica ambiente e sicurezza, Audit di conformità

Consulenza certificazioni

consulenza normativa Consulenza Sistemi di gestione e Certificazioni di prodotto

Servizi on-line

consulenza certificazioni Pareri giuridici on-line, Servizio di aggiornamento normativo



News / Nazionali

 
07-01-2009

Decreto legge 30 dicembre 2008 n. 208 - Misure straordinarie in materia di risorse idriche e di protezione dell'ambiente
 
Con il decreto legge 30 dicembre 2008 n. 208 (Gazz. Uff. n. 304/2008), il Consiglio dei ministri ha emanato disposizioni in materia ambientale.

Nel dettaglio, tra le misure approvate il decreto proroga:

- al 31 dicembre 2009 il divieto di conferire in discarica i rifiuti con PCI (Potere calorifico inferiore) > 13.000 kJ/kg;

- le Autorità di bacino, sostituendo il comma 2-bis dell'articolo 170 del D.Lgs. n. 152/06;

- al 31 dicembre 2009 il termine entro il quale è a carico dei produttori, in base al  Dlgs 151/2005, il finanziamento della gestione dei Raee provenienti dai nuclei domestici derivanti da apparecchiature immesse sul mercato dopo il 13 agosto 2005;

- anche per il 2009 l'applicazione della Tarsu (rinviando pertanto il passaggio alla Tariffa), nonché slittano di sei mesi i termini per determinare i criteri per l'assimilazione dei rifiuti speciali a quelli urbani;

- al 31 dicembre 2009 il divieto di conferimento dei rifiuti in discarica. Le discariche autorizzate alla data del 27 marzo 2003 (e quelle nuove) possono continuare a ricevere i rifiuti, per i quali erano state autorizzate, secondo i parametri della Delibera 27 luglio 1984, anziché secondo quelli più rigorosi del D.M. 3 agosto 2005. La proroga non si applica alle discariche di II categoria di tipo A, ex 2A e alle discariche per inerti, cui si conferiscono materiali di matrice cementizia contenenti amianto.

Infine, il decreto regola anche il contenzioso relativo ai rimborsi per gli oneri di bonifica e ripristino delle aree, nonché del danno ambientale.

 

 

Documenti di approfondimento

 
Decreto Legge 30 dicembre 2008 n. 208
Misure straordinarie in materia di risorse idriche e di protezione dell'ambiente.


Newsletter
ISCRIVITI
gratuitamente per
ricevere le novità
pubblicate nel sito
StudioBrancaleone.it