Studio Brancaleone




SERVIZI OFFERTI - contattaci Richiedi un preventivo on-line o contattaci per informazioni

Servizi legali

servizi legali Assistenza giudiziale e stragiudiziale in materia ambientale

Consulenza normativa

consulenza certificazioni Consulenza giuridica ambiente e sicurezza, Audit di conformità

Consulenza certificazioni

consulenza normativa Consulenza Sistemi di gestione e Certificazioni di prodotto

Servizi on-line

consulenza certificazioni Pareri giuridici on-line, Servizio di aggiornamento normativo



News / Nazionali

08-06-2012

Eventi sismici in Emilia, in Gazzetta Ufficiale le misure urgenti per la gestione dei rifiuti

Sulla Gazzetta ufficiale n. 131 del 7 giugno scorso è stato pubblicato il Decreto Legge 6 giugno 2012, n. 74 recante "Interventi urgenti in favore delle popolazioni colpite dagli eventi sismici che hanno interessato il territorio delle province di Bologna, Modena, Ferrara, Mantova, Reggio Emilia e Rovigo, il 20 e il 29 maggio 2012".

Il decreto, che entra in vigore l'8 giugno, è composto da 21 articoli ed un allegato che trattano:

  • gli interventi immediati per il superamento dell'emergenza (Capo I);
  • gli interventi per la ripresa economica (Capo II);
  • le misure urgenti in materia di rifiuti e ambiente (Capo III, artt. 17 - 20)

In merito a quest'ultimo capo, il decreto dispone:

  • classificati con codice CER 20.03.99 (rifiuti urbani), in deroga all'articolo 184 del D.lgs. 152/2006 (classificazione) i materiali derivanti dal crollo provocato dal sisma, nonché quelli derivati dalla demolizione e abbattimento degli edifici pericolanti, ai fini della raccolta e trasporto presso uno degli 8 centri di stoccaggio individuati. Sono esclusi dalla deroga i materiali contenenti amianto facilmente individuabili, fatti oggetto di disciplina specifica (art. 17);
  • possibilità per l'Autorità di sospendere per 180 giorni i procedimenti di bonifiche dei siti inquinati.  Prorogate inoltre per i soggetti AIA  le procedure già avviate e le istanze di rinnovo, nonché tutte le altre autorizzazioni ambientali per le attività non soggette ad Aia (art. 18);
  • semplificate le autorizzazioni per il ripristino delle industrie che hanno subito danni, nonché introduzione dell’autorizzazione unica ambientale per i procedimenti di delocalizzazione, totale o parziale, delle attività e di ricostruzione con modifiche sostanziali delle aziende danneggiate (art. 19).

 

03-09-2012 Eventi sismici in Emilia, in Gazzetta la legge di conversione

 

 



Newsletter
ISCRIVITI
gratuitamente per
ricevere le novità
pubblicate nel sito
StudioBrancaleone.it