SERVIZI OFFERTI - contattaci Richiedi un preventivo on-line o contattaci per informazioni

Servizi legali

Assistenza giudiziale e stragiudiziale in materia ambientale

Consulenza normativa

Consulenza giuridica ambiente e sicurezza, Audit di conformità

Consulenza certificazioni

Consulenza Sistemi di gestione e Certificazioni di prodotto

Servizi on-line

Pareri giuridici on-line, Servizio di aggiornamento normativo



News / Dalle Regioni / Puglia

19-12-2013

Puglia, nuova disciplina acque meteoriche

Con il Regolamento regionale 9 dicembre 2013, n. 26, la Regione Puglia disciplina le acque meteoriche di dilavamento e di prima pioggia, in attuazione dell’art. 113 del D.lgs. 152/06.

Il regolamento, che entrerà in vigore il 15 febbraio 2014, distingue tra le acque meteoriche di dilavamento  provenienti da reti fognarie separate da quelle effettuate tramite altre condotte separate.

Le acque di prima pioggia e di lavaggio, qualora provengano da superfici in cui vi sia il rischio di dilavamento di sostanze pericolose (quali a titolo esemplificativo "Autofficine, Carrozzerie, Depositi di rifiuti, centri di raccolta),  devono essere sottoposte, entro 48 ore dal termine dell’evento meteorico, ad un trattamento depurativo.

La Provincia è l'autorità competente al rilascio delle autorizzazioni agli scarichi delle acque meteoriche di dilavamento, di prima pioggia e di lavaggio delle aree esterne, in acque superficiali, sul suolo, negli strati superficiali del sottosuolo, mentre è il Soggetto Gestore della fognatura nei casi di scarichi di acque meteoriche di dilavamento in pubblica fognatura.

Per coloro che alla data del 15 febbraio 2014 siano già in possesso di autorizzazione, questa rimane valida sino alla scadenza se non è in contrasto con la disciplina di cui al regolamento in commento, diversamente devono presentare richiesta di rinnovo entro 365 giorni. Tali scarichi restano comunque autorizzati all’esercizio fino al termine della nuova procedura autorizzativa.


 

Newsletter
ISCRIVITI
gratuitamente per
ricevere le novità
pubblicate nel sito
StudioBrancaleone.it