SERVIZI OFFERTI - contattaci Richiedi un preventivo on-line o contattaci per informazioni

Servizi legali

Assistenza giudiziale e stragiudiziale in materia ambientale

Consulenza normativa

Consulenza giuridica ambiente e sicurezza, Audit di conformità

Consulenza certificazioni

Consulenza Sistemi di gestione e Certificazioni di prodotto

Servizi on-line

Pareri giuridici on-line, Servizio di aggiornamento normativo



News / Dalle Regioni / Lazio

31-12-2014

Lazio, nuove procedure autorizzazione impianti mobili di smaltimento o recupero rifiuti

La Regione Lazio, con Deliberazione della Giunta  n. 864 del 9 dicembre 2014, ha approvato "nuove procedure per il rilascio dell'autorizzazione all'esercizio di impianti mobili di smaltimento o recupero di rifiuti e dei nuovi criteri per lo svolgimento delle singole campagne di attività nel territorio regionale, ex art. 208, comma 15, D.lgs. n. 152/2006".

Nel dettaglio, la delibera approva:

  • le procedure per il rilascio dell’autorizzazione - ex articolo 208, comma 15, del decreto legislativo 3 aprile 2006 n. 152 - all'esercizio di impianti mobili di smaltimento o di recupero di rifiuti ai soggetti richiedenti che abbiano nel Lazio la sede legale o quella di rappresentanza in caso di società straniera proprietaria dell'impianto (allegato A);
  • le procedure per lo svolgimento delle singole campagne di attività nel territorio regionale degli impianti mobili di smaltimento o di recupero di rifiuti autorizzati dalla Regione Lazio o da altre Regioni (allegato B);
  • la modulistica per la presentazione delle istanze relative agli impianti mobili di smaltimento o di recupero di rifiuti (allegato C).

Il provvedimento, che abroga la precedente Deliberazione di Giunta regionale n. 19 del 10 gennaio 2006, dispone inoltre che l’attestazione del pagamento delle tariffe istruttorie sia allegata all’istanza, in mancanza della quale non sarà dato avvio all’iter amministrativo e sarà sospeso il procedimento.


 

Newsletter
ISCRIVITI
gratuitamente per
ricevere le novità
pubblicate nel sito
StudioBrancaleone.it