SERVIZI OFFERTI - contattaci Richiedi un preventivo on-line o contattaci per informazioni

Servizi legali

Assistenza giudiziale e stragiudiziale in materia ambientale

Consulenza normativa

Consulenza giuridica ambiente e sicurezza, Audit di conformità

Consulenza certificazioni

Consulenza Sistemi di gestione e Certificazioni di prodotto

Servizi on-line

Pareri giuridici on-line, Servizio di aggiornamento normativo



News / Dalle Regioni / Friuli Venezia Giulia

13-04-2014

Friuli Venezia Giulia - IPPC, indirizzi regionali a seguito del D.lgs. 46/2014

La regione Friuli Venezia Giulia, con delibera di Giunta n. 164 del 30 gennaio 2015, ha approvato le "Linee di indirizzo regionali sulle modalità applicative della disciplina dell’Autorizzazione Integrata Ambientale, a seguito delle modifiche introdotte dal D.Lgs. 46/2014 e ad integrazione della circolare ministeriale 22295/2014", che fornisce indicazioni anche in materia di riesame e relazione di riferimento.

In particolare, la circolare tratta le seguenti materie:

  • Attività tecnicamente connessa,
  • Applicazione dell’istituto del riesame,
  • Garanzie finanziarie per le installazioni che svolgono gestione di rifiuti,
  • Presentazione della Relazione di riferimento.

Tra le quali, si segnala:

  • Applicazione dell’istituto del riesame - Ad integrazione della citata circolare ministeriale sull’applicazione di quanto previsto dalla lettera d) del paragrafo 3 (Applicazione dell’istituto del rinnovo periodico), la proroga delle scadenze di legge delle autorizzazioni integrate ambientali (AIA) in vigore all'11 aprile 2014 (data di entrata in vigore del D.lgs. 46/2014, che ha abolito il rinnovo e raddoppiato la durata dell'AIA), sarà disposta con un unico decreto del Direttore del Servizio competente al rilascio dell’AIA nel quale saranno elencati, almeno, tutti i gestori soggetti a detta specifica norma, gli estremi del provvedimento originario e le nuove date di scadenza dell’autorizzazione.
  • Presentazione della Relazione di riferimento - I gestori delle installazioni già autorizzate devono trasmettere al Servizio competente entro il 7 maggio 2015 la verifica della sussistenza dell’obbligo di presentazione della Relazione di riferimento, seguendo la procedura di cui all'Allegato 1 del D.M. 272/2014, mentre la Relazione di riferimento, se dovuta, deve essere trasmessa entro il 7 giugno 2016.

24-11-2014 AIA, decreto su istruzioni per relazione di riferimento gestori impianti

31-03-2014 Emissioni industriali, modificato il Testo Unico ambientale

 

Newsletter
ISCRIVITI
gratuitamente per
ricevere le novità
pubblicate nel sito
StudioBrancaleone.it