SERVIZI OFFERTI - contattaci Richiedi un preventivo on-line o contattaci per informazioni

Servizi legali

Assistenza giudiziale e stragiudiziale in materia ambientale

Consulenza normativa

Consulenza giuridica ambiente e sicurezza, Audit di conformità

Consulenza certificazioni

Consulenza Sistemi di gestione e Certificazioni di prodotto

Servizi on-line

Pareri giuridici on-line, Servizio di aggiornamento normativo



New / Dalle Regioni / Lombardia

09-02-2015

Lombardia, circolari indirizzi AIA e applicazione BAT per l'industria della calce

La Regione Lombardia con due circolari, n. 11 del 22 dicembre 2014 e n. 12 del 23 dicembre 2014,  ha formulato ulteriori istruzioni sull'autorizzazione integrata ambientale (AIA), dopo le modifiche apportate dal D.lgs. 46/2014, nonché indirizzi per l'applicazione delle migliori tecniche disponibili (BAT) per l'industria della calce.

Nel dettaglio, le circolari pubblicate sul BUR n. 7 del 9 febbraio 2015, sono:

  • Circolare 22 dicembre 2014, n. 11 - integra gli indirizzi già emanati dalla Regione con la circolare n. 6 del 4 agosto 2014 e fornisce ulteriori indicazioni in particolare sulle attività di autodemolizione e sull'industria chimica. A tal proposito viene chiarito, tra l'altro, che il centro di raccolta/autodemolitore rientra nel campo di applicazione della categoria 5.3 lettera b) punto 5) solo se svolge operazioni di frantumazione dei veicoli già bonificati in appositi dispositivi con capacità di trattamento superiore alla soglia ivi indicata. In tali casi rientrano conseguentemente in autorizzazione anche tutte le altre attività (messa in sicurezza, demolizione, pressatura) svolte presso l’installazione e tecnicamente connesse.  In riferimento all'industria chimica, la Lombardia ritiene che la categoria "Ippc 4" dell'allegato VIII, Parte II, D.lgs. 152/2006 ricomprenda solo la produzione su scala industriale di prodotti chimici ritenendo di non estendere tale ambito anche all'industria manifatturiera, in cui pur avvenendo reazioni chimiche, esse sono contestuali alla produzione di un determinato manufatto.
  • Circolare 23 dicembre 2014, n. 12 - fornisce indicazioni operative sulle conclusioni relative alle "migliori tecniche disponibili" (BAT) per l'industria della calce adottate ai sensi della direttiva 2010/75/Ue, nell'ambito dei procedimenti di riesame delle autorizzazioni integrate ambientali. Gli indirizzi riportati nel documento sono stati formulati sulla base delle valutazioni condotte nell’ambito di un confronto con le autorità competenti (Province), ARPA Lombardia, l’associazione di categoria (CAGEMA) e le aziende dell’industria della calce.

 

Newsletter
ISCRIVITI
gratuitamente per
ricevere le novità
pubblicate nel sito
StudioBrancaleone.it