SERVIZI OFFERTI - contattaci Richiedi un preventivo on-line o contattaci per informazioni

Servizi legali

Assistenza giudiziale e stragiudiziale in materia ambientale

Consulenza normativa

Consulenza giuridica ambiente e sicurezza, Audit di conformità

Consulenza certificazioni

Consulenza Sistemi di gestione e Certificazioni di prodotto

Servizi on-line

Pareri giuridici on-line, Servizio di aggiornamento normativo



News / Dalle Regioni / Lombardia

15-05-2015

Lombardia, delibera su criteri rimozione amianto

La Regione Lombardia, con delibera della Giunta 30 aprile 2015, n. X/3494 ha approvato i "Criteri per l’attivazione di servizi di rimozione e smaltimento dell’amianto in matrice compatta proveniente da utenze domestiche nel territorio dei comuni della Lombardia ai sensi dell’art.30 della l.r. 8 luglio 2014 n. 19".

Il provvedimento, pubblicato sul BUR del 15 maggio 2015, individua i criteri per favorire l’attivazione di appositi servizi di rimozione e smaltimento dell’amianto proveniente da utenze domestiche da parte dei comuni e con costi a carico del soggetto servito, al fine di incentivare e facilitare l’attività di rimozione e smaltimento in sicurezza dell’amianto da parte dei cittadini lombardi garantendo loro condizioni economicamente favorevoli.

Per raggiungere tale obiettivo, il comune può operare quindi affidando il servizio alla società che effettua la gestione dei rifiuti a livello comunale (ove ne abbia le caratteristiche) oppure aggiudicando lo stesso ad un’azienda specializzata attraverso una procedura di gara pubblica, che comunque, in entrambi i casi, dovrà garantire ai cittadini costi agevolati, qualità e completezza di esecuzione.


 

Newsletter
ISCRIVITI
gratuitamente per
ricevere le novità
pubblicate nel sito
StudioBrancaleone.it