SERVIZI OFFERTI - contattaci Richiedi un preventivo on-line o contattaci per informazioni

Servizi legali

Assistenza giudiziale e stragiudiziale in materia ambientale

Consulenza normativa

Consulenza giuridica ambiente e sicurezza, Audit di conformità

Consulenza certificazioni

Consulenza Sistemi di gestione e Certificazioni di prodotto

Servizi on-line

Pareri giuridici on-line, Servizio di aggiornamento normativo



News / Dalle Regioni / Emilia-Romagna

03-09-2018

Emilia-Romagna, approvata la modifica del Regolamento regionale sugli impianti termici

In particolare è posticipato al 31 dicembre 2019 il termine per l’obbligo di registrazione nel Criter

Con Decreto del Presidente della Giunta Regionale n. 116 del 27 luglio 2018 è stata approvata la modifica del Regolamento regionale 3 aprile 2017 n. 1, che riporta le disposizioni regionali in materia di esercizio, conduzione, controllo, manutenzione e ispezione degli impianti termici per la climatizzazione invernale ed estiva degli edifici e per la preparazione dell'acqua calda per usi igienici sanitari.

Le modifiche adottate derivano dall’esperienza acquisita nel corso del primo anno di applicazione del regolamento: esse hanno quindi natura prettamente tecnica, e sono sostanzialmente finalizzate a:

  • Chiarire maggiormente compiti e responsabilità degli operatori coinvolti;
  • consentire l’allineamento temporale di alcune disposizioni;
  • definire le procedure e rendere più agevole la applicazione delle disposizioni conseguenti alle attività di controllo degli impianti termici.

In particolare:

  • Viene posticipato al 31 dicembre 2019 il termine per l’obbligo di registrazione degli impianti termici nel relativo Catasto Regionale Criter (art. 5);
  • viene prolungato a 90 giorni il termine entro il quale le imprese di manutenzione devono registrare il Rapporto di Controllo, dopo aver effettuato il relativo intervento: rimane il termine di 30 giorni qualora il rapporto riporti segnalazione di non conformità dell’impianto (art. 15);
  • viene chiarita ed esplicitata la procedura nel rispetto della quale l’Organismo di Acreditamento ed Ispezione provvede alla irrogazione delle sanzioni a seguito di accertamenti o ispezioni, con un più stretto riferimento a quanto previsto dalla normativa vigente in materia (art. 24).

Fonte: Regione Emilia-Romagna

 

Newsletter
ISCRIVITI
gratuitamente per
ricevere le novità
pubblicate nel sito
StudioBrancaleone.it