SERVIZI OFFERTI - contattaci Richiedi un preventivo on-line o contattaci per informazioni                  Seguici su: Bottone da cliccare per seguirci su Twitter Bottone da cliccare per seguirci su Linkedin Bottone da cliccare per iscriverti alla Newsletter

Servizi legali

Assistenza giudiziale e stragiudiziale in materia ambientale

Consulenza normativa

Consulenza giuridica ambiente e sicurezza, Audit di conformità

Consulenza certificazioni

Consulenza Sistemi di gestione e Certificazioni di prodotto

Servizi on-line

Pareri giuridici on-line, Servizio di aggiornamento normativo



News / Dalle Regioni / Lombardia

07-04-2021

Lombardia, finanziamento interventi d'ufficio attività gestione rifiuti

Delibera Giunta Regionale 29 marzo 2021, n. XI/4486 "Aggiornamento dei criteri e delle procedure per il finanziamento degli interventi previsti dall’art. 17 bis della l.r. 26/03 e s.m.i. «Adozione d’ufficio delle misure di prevenzione e precauzione connesse ad attività di gestione dei rifiuti»".

La delibera 4486/2021 dal 6 aprile 2021, in sostituzione della precedente dgr 6704/2017, aggiorna i criteri e le procedure di finanziamento degli interventi - adottati d'ufficio dalla p.a. in sostituzione del gestore - di prevenzione dall'inquinamento, nonché di precauzione connesse ad attività di gestione dei rifiuti, ex art. 17 bis della l.r. 26/2003.

In particolare, il documento allegato alla delibera descrive le procedure amministrative e i criteri di priorità da adottare in applicazione dell’art. 17 bis della l.r. 26/03, già approvati con d.g.r. 4056/2017 e di seguito aggiornati con d.g.r. 6704/2017, al fine di adeguare le modalità di erogazione e di rendicontazione dei finanziamenti alla nuova disciplina degli artt. 17 bis e 17 ter della l.r. 26/2003, come modificati con l.r. 18/2020.

Il citato art. 17 bis della l.r. 26/03 è volto a:

  1. prevenire il rischio del verificarsi di fenomeni di inquinamento ambientale derivanti dall’attività in esercizio di gestione di rifiuti, a esclusione delle discariche ante-norma, cessate, in gestione operativa o post-operativa e con gestione post-operativa terminata ora disciplinate dall’art. 17 ter della l.r. 26/2003;
  2. affrontare le emergenze sanitarie o di igiene pubblica, derivanti da rischi o da fenomeni di inquinamento ambientale conseguenti ad attività di gestione di rifiuti non autorizzate o comunque non riconducibili alla fattispecie di cui al comma 1, quali abbandoni di rifiuti e/o discariche abusive.

◊ Vai alla Sezione Consulenza Area Normativa …>>

 

Newsletter
ISCRIVITI
gratuitamente per
ricevere le novità
pubblicate nel sito
StudioBrancaleone.it