SERVIZI OFFERTI - contattaci Richiedi un preventivo on-line o contattaci per informazioni

Servizi legali

Assistenza giudiziale e stragiudiziale in materia ambientale

Consulenza normativa

Consulenza giuridica ambiente e sicurezza, Audit di conformità

Consulenza certificazioni

Consulenza Sistemi di gestione e Certificazioni di prodotto

Servizi on-line

Pareri giuridici on-line, Servizio di aggiornamento normativo



News / Finanziamenti / Regione Veneto

03-09-2013

Regione Veneto – Bando SGSL 2013-2014 contributi per sistemi gestione salute e sicurezza sul lavoro 

La Regione Veneto, ha pubblicato il Bando SGSL 2013/2014 per l'attribuzione di contributi alle Aziende del territorio regionale per interventi finalizzati all’adozione o al miglioramento dei propri sistemi di gestione della salute e sicurezza sul lavoro. 

Lo stanziamento disponibile a fondo perduto è pari ad un totale di 2.000.000,00 euro, ripartito in due quote a seconda della categoria di appartenenza delle aziende, in relazione al numero di addetti:

 - 70% destinato a finanziare interventi in aziende fino a 50 addetti;

- 30% per interventi in aziende con più di 50 addetti.

Il contributo regionale assegnabile a ciascun intervento aziendale è pari al totale delle spese, rendicontate e documentate, sostenute per l’attuazione dello stesso per un massimo di 4.000,00 euro per le aziende fino a 50 addetti, e di 7.500,00 euro per le aziende con più di 50 addetti.

Le richieste di adesione al Bando SGSL 2013/2014 devono riferirsi ad interventi riguardanti l’adozione o il miglioramento di un sistema di gestione della salute e della sicurezza all’interno di una o più unità produttive attive nel territorio regionale.

Nella richiesta di partecipazione deve essere specificato il riferimento al modello organizzativo che si intende adottare o migliorare (es. sistema certificato BS OHSAS 18001: 2007, o conforme alle Linee Guida ISPESL-UNI-INAIL ediz. 2001, o alle Linee di indirizzo della Regione Veneto per la valutazione dell’organizzazione aziendale della sicurezza).

Gli interventi che si intendono attuare devono prevedere almeno la realizzazione di:
A. politica aziendale sulla salute e sicurezza sul lavoro;
B. organigramma delle funzioni coinvolte nella gestione della sicurezza;
C. adozione o miglioramento delle procedure: C.1 sulla gestione di infortuni/incidenti/comportamenti pericolosi; C.2 sulla gestione della manutenzione; C.3 sulla gestione dei DPI; C.4 sulla gestione di informazione/formazione/addestramento; C.5 Gestione Appalti; C.6 Sorveglianza sanitaria;
D. piano/programma di verifica (piano di monitoraggio/audit interno) delle attività di mantenimento e miglioramento delle procedure C1 – C2 - C3 – C4 – C5 – C6 adottate o migliorate;
E. verbale della prima verifica ispettiva interna (verbale di monitoraggio/audit interno) attestante le attività svolte e gli obiettivi raggiunti;
F. verbale di riesame

Il contributo regionale è destinato a coprire le spese necessarie all’attuazione degli interventi previsti, distinte come di seguito indicato:
a. spese per attività realizzate con personale interno;
b. spese per acquisto di beni e/o servizi sostenuti direttamente dall’Azienda;
c. spese per attività di consulenza e/o docenza esterna.

Le richieste possono essere presentate dal 02/09/2013, entro e non oltre il 19/10/2013.


Sito internet: Regione Veneto

 

Newsletter
ISCRIVITI
gratuitamente per
ricevere le novità
pubblicate nel sito
StudioBrancaleone.it