SERVIZI OFFERTI - contattaci Richiedi un preventivo on-line o contattaci per informazioni

Servizi legali

Assistenza giudiziale e stragiudiziale in materia ambientale

Consulenza normativa

Consulenza giuridica ambiente e sicurezza, Audit di conformità

Consulenza certificazioni

Consulenza Sistemi di gestione e Certificazioni di prodotto

Servizi on-line

Pareri giuridici on-line, Servizio di aggiornamento normativo



News / Finanziamenti / Ministero Ambiente

28-01-2015

Bando pubblico rifiuti, richieste di contributo entro il 26 febbraio 2015

Sulla Gazzetta ufficiale n. 21 del 27-1-2015 è stato pubblicato l'avviso relativo al bando pubblico del Ministero dell'Ambiente per progetti e programmi in materia di riduzione e prevenzione della produzione di rifiuti, dalla cui pubblicazione decorrono pertanto i 30 giorni per presentare le richieste di contributo.

I contributi possono essere richiesti da soggetti pubblici e privati (senza scopo di lucro) che hanno in essere progetti o programmi, già finanziati in quota parte dall'Unione europea, in materia di riduzione e prevenzione della produzione di rifiuti, con priorità alle azioni di innovazione e di informazione, sensibilizzazione e comunicazione così come proposto dall'allegato IV della direttiva 2008/98/Ce, nonché dall'allegato L del Dlgs 205/2010.

 Le risorse disponibili superano i 500mila euro: ogni soggetto può presentare una sola richiesta di contributo per azioni aggiuntive e funzionali ai progetti e programmi già finanziati in quota parte dall'Unione europea.

Le domande vanno spedite esclusivamente con raccomandata o tramite corriere, esclusa la consegna a mano, entro il termine del 26 febbraio 2015.

----

Si riporta il testo del Comunicato.

MINISTERO DELL'AMBIENTE E DELLA TUTELA DEL TERRITORIO E DEL MARE - COMUNICATO
Avviso relativo al bando pubblico per l'attribuzione di contributi economici a soggetti pubblici e privati per azioni aggiuntive e funzionali a progetti e programmi in materia di riduzione e prevenzione della produzione di rifiuti, gia' finanziati in quota parte dall'unione europea. (GU n. 21 del 27-1-2015)

Il decreto del Ministro dell'ambiente e della tutela del territorio e del mare n. 265 dell'11 novembre 2014, registrato dalla Corte dei conti in data 3 dicembre 2014 (registro n. 1, foglio n. 4326), definisce, per l'anno 2014, le modalita' di utilizzo delle risorse del "Fondo per la promozione di interventi di riduzione e prevenzione della produzione di rifiuti e per lo sviluppo di nuove tecnologie di riciclaggio" istituito dall'art. 2, comma 323, della legge 24 dicembre 2007, n. 244.

In particolare, il bando in oggetto, allegato al decreto sopra citato, avvia una procedura ad evidenza pubblica per la selezione di progetti di riduzione e prevenzione della produzione e nocivita' dei rifiuti.

Sono ammessi a partecipare alla procedura i soggetti pubblici e privati (senza scopo di lucro) che hanno in essere progetti o programmi, gia' finanziati in quota parte dall'Unione europea, in materia di riduzione e prevenzione della produzione di rifiuti, con priorita' alle azioni di innovazione e di informazione, sensibilizzazione e comunicazione cosi' come proposto dall'Allegato IV della Direttiva comunitaria n. 2008/98/CE, nonche' dall'Allegato L del decreto legislativo 3 dicembre 2010, n. 205.

Ciascun soggetto pubblico e privato (senza scopo di lucro) puo' presentare una sola richiesta di contributo per azioni aggiuntive e funzionali ai progetti e programmi gia' finanziati in quota parte dall'Unione europea sopra esplicitati.

Le risorse finanziarie disponibili sono pari a € 513.475,22. Il bando integrale ed il modulo di richiesta sono pubblicati sul sito istituzionale www.minambiente.it - sezione "Bandi" in calce alla homepage.


22-01-2015 Ministero Ambiente: Bando pubblico rifiuti

 

Newsletter
ISCRIVITI
gratuitamente per
ricevere le novità
pubblicate nel sito
StudioBrancaleone.it