SERVIZI OFFERTI - contattaci Richiedi un preventivo on-line o contattaci per informazioni

Servizi legali

Assistenza giudiziale e stragiudiziale in materia ambientale

Consulenza normativa

Consulenza giuridica ambiente e sicurezza, Audit di conformità

Consulenza certificazioni

Consulenza Sistemi di gestione e Certificazioni di prodotto

Servizi on-line

Pareri giuridici on-line, Servizio di aggiornamento normativo



News / Finanziamenti / Emilia-Romagna

25-05-2016

Emilia-Romagna: Fondi europei su riqualificazione energetica e innovazione

A Reggio Emilia il Comitato di Sorveglianza sui fondi Por Fesr 2014-2020 ha fatto il punto sui prossimi sei mesi e attività svolta.

Riqualificazione energetica per le imprese, coinvolgimento delle piccole imprese  nei processi innovativi, approvazione dei progetti per la qualificazione dei beni culturali e ambientali.

Sono queste alcune delle prossime azioni che saranno attuate nel secondo semestre 2016 dalla Regione attraverso il Programma operativo regionale Fesr 2014-2020, presentate questa mattina nel Tecnopolo di Reggio Emilia (ex Officine Meccaniche Reggiane) in occasione della riunione del Comitato di Sorveglianza sui fondi Ue.

Nei prossimi mesi si apriranno i bandi per l'acquisizione di servizi per avvicinare le piccole imprese a percorsi innovativi. Inoltre entreranno nel vivo i progetti di valorizzazione degli attrattori culturali delle città relativi all'Asse 6 sui laboratori urbani e alle soluzioni integrate per Smart cities and communities.

Al via, anche, per gli interventi in ambito energetico la delibera di istituzione di un fondo multiscopo rotativo di finanza agevolata nonché le start up che prevede 41 milioni di euro di risorse pubbliche e 12 del sistema finanziario.

Ai lavori del Comitato - presieduto dal direttore generale della Regione Morena Diazzi, responsabile dell'Autorità di Gestione del Por Fesr e Fse - hanno partecipato, tra gli altri, Christopher Todd, capo unità Direzione Generale Regio Commissione Europea, Francesca Michielin della Commissione Europea e Federico Lasco dell'Agenzia per la coesione territoriale.


Fonte: Regione Emilia-Romagna

 

Newsletter
ISCRIVITI
gratuitamente per
ricevere le novità
pubblicate nel sito
StudioBrancaleone.it