SERVIZI OFFERTI - contattaci Richiedi un preventivo on-line o contattaci per informazioni                  Seguici su: Bottone da cliccare per seguirci su Twitter Bottone da cliccare per seguirci su Linkedin Bottone da cliccare per iscriverti alla Newsletter

Servizi legali

Assistenza giudiziale e stragiudiziale in materia ambientale

Consulenza normativa

Consulenza giuridica ambiente e sicurezza, Audit di conformità

Consulenza certificazioni

Consulenza Sistemi di gestione e Certificazioni di prodotto

Servizi on-line

Pareri giuridici on-line, Servizio di aggiornamento normativo



News / Finanziamenti / MiTE

18-10-2021

Gestione rifiuti PNRR: Criteri ammissibilità al finanziamento

Pubblicato il Decreto 28 settembre 2021, n. 396 per l'assegnazione delle risorse finanziarie previste dal Piano nazionale di ripresa e resilienza (PNRR) per la realizzazione di nuovi impianti di gestione dei rifiuti e l'ammodernamento di impianti esistenti.

Pubblicato nella G.U. n. 247 del 15 ottobre 2021 il decreto 396/2021 del Ministero della transizione ecologica: Definizione delle procedure di evidenza pubblica da avviarsi per l'assegnazione delle risorse finanziarie previste per l'attuazione degli interventi relativi all'Investimento 1.1, Missione 2, Componente 1 del Piano nazionale di ripresa e resilienza (PNRR) per la realizzazione di nuovi impianti di gestione dei rifiuti e l'ammodernamento di impianti esistenti.

Risorse disponibili

Il PNRR prevede un investimento di 1,5 miliardi di euro per la misura M2C1.1.I.1.1 “Realizzazione nuovi impianti di gestione rifiuti e ammodernamento di impianti esistenti”, oggetto dell’Avviso pubblicato nel sito del MiTE e contemplata nell’ambito della Componente 1 “Economia circolare e agricoltura sostenibile” della Missione 2 “Rivoluzione Verde e Transizione Ecologica”.

Il 60% delle risorse, pari a 900 milioni di euro, saranno destinate a interventi da realizzarsi nelle regioni del centro e del sud Italia.

Gli interventi da finanziare dovranno essere completati entro il 30 giugno 2026.

Destinatari

Per le finalità del decreto MiTE 28 settembre 2021, n. 396, i Soggetti Destinatari sono gli EGATO Operativi - Enti di Governo dell’ATO costituiti che hanno provveduto all’affidamento del servizio. In assenza di EGATO Operativi, i Soggetti Destinatari sono, i Comuni, i quali possono operare singolarmente o nella Forma Associativa tra Comuni.

Linee di intervento

Il decreto del Ministro della transizione ecologica (MiTE) 28 settembre 2021, n. 396, individua tre distinte aree tematiche oggetto di finanziamento, ripartendo le risorse per le singole linee di intervento individuate:

  • Linea d’Intervento A: miglioramento e meccanizzazione della rete di raccolta differenziata dei rifiuti urbani - 600 milioni di euro;
  • Linea Intervento B: ammodernamento (anche con ampliamento di impianti esistenti) e realizzazione di nuovi impianti di trattamento/riciclo dei rifiuti urbani provenienti dalla raccolta differenziata - 450 milioni di euro;
  • Linea Intervento C: ammodernamento (anche con ampliamento di impianti esistenti) e realizzazione di nuovi impianti innovativi di trattamento/riciclaggio per lo smaltimento di materiali assorbenti ad uso personale (PAD), i fanghi di acque reflue, i rifiuti di pelletteria e i rifiuti tessili - 450 milioni di euro.

Il contributo massimo erogabile per ciascuna proposta non potrà superare la somma complessiva di:

  • 1 milione di euro per la Linea d’Intervento A;
  • 40 milioni di euro per la Linea d’Intervento B;
  • 10 milioni di euro per la Linea d’Intervento C.

Termini di presentazione delle Proposte

I Soggetti destinatari dovranno presentare le proprie Proposte, attraverso la Piattaforma, entro 120 (centoventi) giorni naturali e consecutivi, decorrenti dalla data di pubblicazione del presente Avviso sul sito istituzionale del MiTE.
Il periodo per la presentazione delle Proposte è suddiviso in 2 fasi:
− la prima, a partire dal quarantesimo giorno successivo alla data di pubblicazione dell’Avviso sul sito istituzionale del MiTE, in cui saranno pubblicati i fac-simile della Proposta;
− la seconda, di presentazione della Proposta, a partire dal 14 dicembre 2021 (sessantesimo giorno successivo alla data di pubblicazione del presente Avviso sul sito istituzionale del MiTE, avvenuta il 15.10.2021), ed entro 120 (centoventi) giorni naturali e consecutivi a decorrere dalla data di pubblicazione medesima.

Aggiornamento

11/02/2022 Il MiTe, con comunicato di oggi 11.2.2022, rende noto che sono stati prorogati di un mese, i termini per la presentazione delle domande per i fondi del PNRR per l’economia circolare. I termini, inizialmente fissati a metà febbraio, vanno ora dal 16 al 23 marzo, a seconda della linea di intervento. La proroga è stata decisa dal MiTE per favorire una maggiore partecipazione delle aziende e delle Pubbliche amministrazioni del Sud ai bandi, che riguardano impianti per il trattamento e il riciclo dei rifiuti.

Per la Linea d’intervento B il finanziamento massimo erogabile per ciascuna proposta è di € 40.000.000,00 (quaranta milioni di euro). Le proposte possono essere presentate a partire dal 14 dicembre 2021 fino al 14 febbraio 2022.


Sito internet: Ministero della Transizione Ecologica

18-10-2021 MiTE - Investimenti per impianti rifiuti, economia circolare e PNRR

♦ Vai alla Sezione Consulenza Area finanziamenti…>> [Servizio di ricerca e assistenza finanziamenti, verifica fattibilità, assistenza presentazione richieste di contributi per specifici progetti di miglioramento (qualità, innovazione, ambiente, transizione ecologica e digitale, economia circolare, sostenibilità, agroalimentare,…)]

♦ Vai alla Sezione Consulenza Area AMBIENTE…>> [Sistemi di Gestione ISO 14001 – EMAS; Sistemi di sostenibilità (ISCC-EU, D.M. 14/11/2019) dei biocarburanti (oli vegetali esausti), Modelli di organizzazione e gestione ex D.Lgs 231/2001, Certificazione di prodotto Remade in Italy®, Marchi di qualità ecologica Ecolabel – EPD,…]

♦ Vai alla Sezione Consulenza Area NORMATIVA...>> [Conduzione Audit di conformità normativa (ambiente, sicurezza e privacy), Supporto per adempimenti ambiente, sicurezza e privacy presso aziende ed enti,...]

 

Newsletter
ISCRIVITI
gratuitamente per
ricevere le novità
pubblicate nel sito
StudioBrancaleone.it