SERVIZI OFFERTI - contattaci Richiedi un preventivo on-line o contattaci per informazioni                  Seguici su: Bottone da cliccare per seguirci su Twitter Bottone da cliccare per seguirci su Linkedin Bottone da cliccare per iscriverti alla Newsletter

Servizi legali

Assistenza giudiziale e stragiudiziale in materia ambientale

Consulenza normativa

Consulenza giuridica ambiente e sicurezza, Audit di conformità

Consulenza certificazioni

Consulenza Sistemi di gestione e Certificazioni di prodotto

Servizi on-line

Pareri giuridici on-line, Servizio di aggiornamento normativo



News / Finanziamenti / Turismo

28-12-2021

PNRR - Pubblicato Decreto incentivi a sostegno settore turismo

È stato pubblicato il Decreto Interministeriale Incentivi a sostegno degli investimenti nel settore del turismo in particolare, degli interventi di riqualificazione energetica, sostenibilità ambientale e innovazione digitale (Art. 3, D.L. n.152/2021 e Misura M1C3-33 PNRR).

Il Decreto Interministeriale emanato dal Ministro del Turismo di concerto con il Ministro dell’Economia e delle finanze, reca i requisiti, i criteri, le condizioni e le procedure per la concessione ed erogazione degli incentivi diretti al sostegno degli investimenti per il settore del turismo coerenti con le finalità di cui alla misura M1C3-25, intervento 4.2.5 del PNRR e, in particolare, degli interventi di riqualificazione energetica, sostenibilità ambientale e innovazione digitale, secondo quanto previsto all’articolo 3 del decreto-legge 6 novembre 2021, n. 152, nonché quelli stabiliti nella misura M1C3-33 del PNRR.

Il decreto disciplina, inoltre, le condizioni e le modalità per l'accesso ai Finanziamenti agevolati concessi a valere sul FRI (Fondo rotativo per il sostegno alle imprese e gli investimenti in ricerca) da parte delle imprese che presentino un Programma di investimento.

Soggetti beneficiari

Gli incentivi sono riconosciuti alle imprese alberghiere, alle strutture che svolgono attività agrituristica, alle strutture ricettive all’aria aperta, nonché alle imprese del comparto turistico, ricreativo, fieristico e congressuale, ivi compresi gli stabilimenti balneari, i complessi termali, i porti turistici, i parchi tematici, inclusi i parchi acquatici e faunistici.

Risorse disponibili

Per la concessione degli incentivi nella forma del contributo diretto alla spesa sono rese disponibili risorse pari a complessivi 180 milioni di euro nel limite di spesa complessivo di 40 milioni di euro per ciascuno degli anni 2022 e 2023 e 50 milioni di euro per ciascuno degli anni 2024 e 2025.

In coerenza con i principi generali di attuazione del PNRR, una quota pari al 40 per cento delle risorse è riservata a interventi realizzati nelle Regioni del Mezzogiorno.

Una quota pari al 50 per cento delle risorse è riservata agli interventi volti al supporto degli investimenti di riqualificazione energetica di cui al decreto del Ministero dello sviluppo economico del 6 agosto 2020.

Interventi ammissibili

Sono ammissibili agli incentivi i Programmi di investimento promossi dalle imprese del settore turistico riguardanti:

  1. interventi di riqualificazione energetica delle strutture, compresa la sostituzione integrale o parziale dei sistemi di condizionamento in efficienza energetica dell’aria;
  2. interventi di riqualificazione antisismica;
  3. interventi di eliminazione delle barriere architettoniche;
  4. interventi edilizi funzionali alla realizzazione degli interventi di cui alle lettere a) e b);
  5. interventi di realizzazione di piscine termali e acquisizione di attrezzature e apparecchiature per lo svolgimento delle attività termali;
  6. interventi per la digitalizzazione.
  7. interventi di acquisto/rinnovo di arredi;
  8. interventi riguardanti i centri termali, i porti turistici, i parchi tematici, inclusi i parchi acquatici e faunistici.

Gli interventi per essere ammissibili devono risultare conformi alla normativa ambientale nazionale e UE e alla Comunicazione della Commissione europea contenente gli Orientamenti tecnici sull’applicazione del principio «non arrecare un danno significativo» a norma del Regolamento sul dispositivo per la ripresa e la resilienza (2021/C 58/01) e non arrecare un danno significativo agli obiettivi ambientali ai sensi dell’articolo 17 del regolamento (UE) 2020/852 del Parlamento europeo e del Consiglio del 18 giugno 2020, relativo all’istituzione di un quadro che favorisce gli investimenti sostenibili e recante modifica del regolamento (UE) 2019/2088, nonché essere conformi agli orientamenti tecnici sulla verifica della sostenibilità per il Fondo InvestEU (2021/C 280/01).

  • Le spese ammissibili, al netto dell’IVA, devono essere non inferiori a 500 mila euro e non superiori a dieci milioni di euro.

Procedura di concessione degli incentivi

Gli incentivi previsti dal decreto sono concessi sulla base di una procedura valutativa, le imprese hanno diritto agli incentivi esclusivamente nei limiti delle disponibilità finanziarie annualmente previste, secondo l’ordine cronologico di presentazione delle istanze.

La domanda di incentivo è presentata al Ministero a decorrere dalla data di apertura dei termini e con le modalità determinate con successivo provvedimento del Ministero pubblicato sul proprio sito istituzionale. Con il predetto provvedimento, il Ministero impartisce, altresì, le indicazioni utili per la migliore attuazione dell’intervento e precisa gli oneri informativi a carico delle imprese.


Sito internet: Ministero del turismo

♦ Vai alla Sezione Consulenza Area NORMATIVA...>> [Conduzione Audit di conformità normativa (ambiente, sicurezza e privacy), Supporto per adempimenti ambiente, sicurezza e privacy presso aziende ed enti,...]

♦ Vai alla Sezione Consulenza Area finanziamenti…>> [Servizio di ricerca e assistenza finanziamenti, verifica fattibilità, assistenza presentazione richieste di contributi per specifici progetti di miglioramento (qualità, innovazione, ambiente, transizione ecologica e digitale, economia circolare, sostenibilità, agroalimentare,…)]

 

Newsletter
ISCRIVITI
gratuitamente per
ricevere le novità
pubblicate nel sito
StudioBrancaleone.it