SERVIZI OFFERTI - contattaci Richiedi un preventivo on-line o contattaci per informazioni                  Seguici su: Bottone da cliccare per seguirci su Twitter Bottone da cliccare per seguirci su Linkedin Bottone da cliccare per iscriverti alla Newsletter

Servizi legali

Assistenza giudiziale e stragiudiziale in materia ambientale

Consulenza normativa

Consulenza giuridica ambiente e sicurezza, Audit di conformità

Consulenza certificazioni

Consulenza Sistemi di gestione e Certificazioni di prodotto

Servizi on-line

Pareri giuridici on-line, Servizio di aggiornamento normativo



News / Finanziamenti / MiTE

18-10-2021

Progetti «Faro» di Economia Circolare - Criteri Ammissibilità al Finanziamento

Pubblicato il Decreto 28 settembre 2021, n. 397 per l'assegnazione delle risorse finanziarie previste dal Piano nazionale di ripresa e resilienza (PNRR) per promuovere l'utilizzo di tecnologie e processi ad alto contenuto innovativo nei settori produttivi, quali elettronica e ICT, carta e cartone, plastiche, tessili.

Pubblicato nella G.U. n. 248 del 16 ottobre 2021 il decreto 397/2021 del Ministero della transizione ecologica: Finanziamento dei progetti «Faro» di economia circolare che promuovono l'utilizzo di tecnologie e processi ad alto contenuto innovativo nei settori produttivi, individuati nel Piano d'azione europeo sull'economia circolare, quali: elettronica e ICT, carta e cartone, plastiche, tessili, nell'ambito dell'Investimento 1.2, Missione 2, Componente 1 del PNRR.

In particolare, nei settori produttivi individuati, verranno finanziati progetti che favoriranno, anche attraverso l’organizzazione in forma di “distretti circolari”, una maggiore resilienza e indipendenza del sistema produttivo nazionale, contribuendo, altresì, al raggiungimento degli obiettivi di economia circolare, incremento occupazionale e impatto ambientale.

Risorse disponibili

Il PNRR prevede un investimento di 600 milioni di euro per la realizzazione di progetti “faro” di economia circolare, nell’ambito dell’Investimento 1.2, Missione 2, Componente 1 del PNRR oggetto dell’Avviso pubblicato nel sito del MiTE.

Il 60% delle risorse, pari a 360 milioni di euro, è destinato alle Regioni del centro sud.

Gli interventi oggetto delle proposte dovranno essere ultimati e collaudati entro il 30 giugno 2026.

Destinatari

Per le finalità del decreto MiTE 28 settembre 2021, n. 396, i Soggetti Destinatari sono imprese che esercitano in via prevalente attività industriale diretta alla produzione di beni o di servizi oppure attività di trasporto comprese le imprese artigiane di produzione di beni o che esercitano in via prevalente altre attività ausiliarie delle precedenti.

Linee di intervento

Il decreto del Ministro della transizione ecologica (MiTE) 28 settembre 2021, n. 397, individua quattro distinte aree tematiche oggetto di finanziamento, ripartendo le risorse per le singole linee di intervento individuate:

- Linea d’intervento A: ammodernamento (anche con ampliamento di impianti esistenti) e realizzazione di nuovi impianti per il miglioramento della raccolta, della logistica e del riciclo dei rifiuti di apparecchiature elettriche ed elettroniche c.d. RAEE comprese pale di turbine eoliche e pannelli fotovoltaici - 150 milioni di euro;

- Linea d’intervento B: ammodernamento (anche con ampliamento di impianti esistenti) e realizzazione di nuovi impianti per il miglioramento della raccolta, della logistica e del riciclo dei rifiuti in carta e cartone - 150 milioni di euro;

- Linea d’intervento C: realizzazione di nuovi impianti per il riciclo dei rifiuti plastici (attraverso riciclo meccanico, chimico, "Plastic Hubs"), compresi i rifiuti di plastica in mare (marine litter) - 150 milioni di euro;

- Linea d’intervento D: infrastrutturazione della raccolta delle frazioni di tessili pre-consumo e post consumo, ammodernamento dell’impiantistica e realizzazione di nuovi impianti di riciclo delle frazioni tessili in ottica sistemica cd. “Textile Hubs” - 150 milioni di euro.

Valutazione delle Proposte

Le proposte saranno oggetto di selezione e valutazione da parte di apposita commissione che sarà nominata con successivo decreto ministeriale e sarà composta da n. 3 membri nominati dal MITE, di cui uno con funzioni di presidente di commissione, n. 6 membri in rappresentanza di ISPRA ed ENEA, n. 4 membri indicati dalla Conferenza delle Regioni e delle Province Autonome, in rappresentanza delle diverse aree geografiche: Nord, Centro, Sud e Isole e n. 2 membri in rappresentanza dell’Autorità di Regolazione per Energia, Reti e Ambiente (ARERA).

La stessa commissione provvederà alla formulazione della graduatoria delle proposte finanziabili per ciascuna linea di intervento.

Aggiornamento

Per la Linea d’intervento A il finanziamento massimo erogabile per ciascuna proposta è di € 1.000.000,00 (un milione di euro). Le proposte possono essere presentate a partire dal 14 dicembre 2021 fino al 14 febbraio 2022.


Sito internet: Ministero della Transizione Ecologica

18-10-2021 MiTE - Investimenti per impianti rifiuti, economia circolare e PNRR

♦ Vai alla Sezione Consulenza Area finanziamenti…>> [Servizio di ricerca e assistenza finanziamenti, verifica fattibilità, assistenza presentazione richieste di contributi per specifici progetti di miglioramento (qualità, innovazione, ambiente, transizione ecologica e digitale, economia circolare, sostenibilità, agroalimentare,…)]

♦ Vai alla Sezione Consulenza Area AMBIENTE…>> [Sistemi di Gestione ISO 14001 – EMAS; Sistemi di sostenibilità (ISCC-EU, D.M. 14/11/2019) dei biocarburanti (oli vegetali esausti), Modelli di organizzazione e gestione ex D.Lgs 231/2001, Certificazione di prodotto Remade in Italy®, Marchi di qualità ecologica Ecolabel – EPD,…]

♦ Vai alla Sezione Consulenza Area NORMATIVA...>> [Conduzione Audit di conformità normativa (ambiente, sicurezza e privacy), Supporto per adempimenti ambiente, sicurezza e privacy presso aziende ed enti,...]

 

Newsletter
ISCRIVITI
gratuitamente per
ricevere le novità
pubblicate nel sito
StudioBrancaleone.it