SERVIZI OFFERTI - contattaci Richiedi un preventivo on-line o contattaci per informazioni

Servizi legali

Assistenza giudiziale e stragiudiziale in materia ambientale

Consulenza normativa

Consulenza giuridica ambiente e sicurezza, Audit di conformità

Consulenza certificazioni

Consulenza Sistemi di gestione e Certificazioni di prodotto

Servizi on-line

Pareri giuridici on-line, Servizio di aggiornamento normativo



News / Giurisprudenza / Rifiuti

13-11-2017

Cassazione penale, deposito temporaneo rifiuti e onere della prova

La Corte di Cassazione, con la Sentenza n. 48334 del 20 ottobre 2017, si è pronunciata sull'onere della prova del deposito temporaneo di rifiuti ribadendo che grava sul produttore stesso.

L’onere della prova in ordine al verificarsi delle condizioni fissate per la liceità del deposito temporaneo grava sul produttore dei rifiuti in considerazione della natura eccezionale e derogatoria del deposito temporaneo rispetto alla disciplina ordinaria in tema di rifiuti.

Nel caso di specie, il Giudice di merito aveva ritenuto il titolare di un’impresa individuale responsabile del reato di cui all’art. 256, comma 1, lett. a) d.lgs. 152/06, perché effettuava il deposito di rifiuti pericolosi (CER 17 09 04, rifiuti misti dell’attività di costruzione e demolizione) prodotti nell’ambito della sua attività, in luogo diverso da quello di produzione in assenza di titolo abilitativo.


 

Newsletter
ISCRIVITI
gratuitamente per
ricevere le novità
pubblicate nel sito
StudioBrancaleone.it