SERVIZI OFFERTI - contattaci Richiedi un preventivo on-line o contattaci per informazioni

Servizi legali

Assistenza giudiziale e stragiudiziale in materia ambientale

Consulenza normativa

Consulenza giuridica ambiente e sicurezza, Audit di conformità

Consulenza certificazioni

Consulenza Sistemi di gestione e Certificazioni di prodotto

Servizi on-line

Pareri giuridici on-line, Servizio di aggiornamento normativo



News / Giurisprudenza / Aria

31-01-2017

Cassazione penale, emissioni di creolina

La Corte di Cassazione, con la sentenza n. 798 del 10 gennaio 2017, si è pronunciata sulle emissioni di sostanza di tipo "creolina".

Tra le emissioni di gas, vapori o fumo atte ad offendere o imbrattare o molestare persone rientrano tutte le sostanze volatili che, come la creolina, emanano odori provocanti disturbo, disagio o fastidio alle persone. Non risultando stabiliti dei limiti di legge oltre i quali l'uso di tale sostanza (autorizzato, a quanto sembra, sia pure in un secondo tempo dalla stessa amministrazione comunale), non potesse andare, il criterio da impiegare per giudicare della liceità o meno della stessa è quello della "stretta" e non della "normale" tollerabilità.

Nel caso di specie, il Giudice di merito aveva condannato l'imputato per il reato continuato di cui all'art. 674 cod. pen. per avere versato in luogo di pubblico transito in due distinte occasioni sostanza di tipo "creolina" che in un'occasione era atta ad offendere e molestare i vicini di casa ed in una seconda cagionava difficoltà respiratorie.


 

Newsletter
ISCRIVITI
gratuitamente per
ricevere le novità
pubblicate nel sito
StudioBrancaleone.it