SERVIZI OFFERTI - contattaci Richiedi un preventivo on-line o contattaci per informazioni

Servizi legali

Assistenza giudiziale e stragiudiziale in materia ambientale

Consulenza normativa

Consulenza giuridica ambiente e sicurezza, Audit di conformità

Consulenza certificazioni

Consulenza Sistemi di gestione e Certificazioni di prodotto

Servizi on-line

Pareri giuridici on-line, Servizio di aggiornamento normativo



News / Giurisprudenza / Rifiuti

16-11-2018

Cassazione penale, raggruppamento e abbruciamento in piccoli cumuli dei materiali vegetali

La Corte di Cassazione, con la Sentenza n. 48397 del 24 ottobre 2018, si è pronunciata sulla fattispecie relativa al raggruppamento e abbruciamento in piccoli cumuli dei materiali vegetali affermando che non costituisce reato se effettuata in pieno rispetto della deroga, di cui all'art. 182, comma 6-bis del D.lgs. 152/2006.

Le attività di raggruppamento e abbruciamento in piccoli cumuli dei materiali vegetali di cui all'art. 185, comma 1, lettera f), effettuate con le modalità ed alle condizioni indicate dall'art. 182, comma 6-bis non rientrano tra le attività di gestione dei rifiuti, non costituendo smaltimento, e non integrano alcun illecito. Al di fuori di tali modalità e condizioni non opera alcuna deroga e divengono applicabili le sanzioni previste dall'art. 256 d.lgs. 152 del 2006 per l'illecita gestione di rifiuti.


 

Newsletter
ISCRIVITI
gratuitamente per
ricevere le novità
pubblicate nel sito
StudioBrancaleone.it