Studio Brancaleone




SERVIZI OFFERTI - contattaci Richiedi un preventivo on-line o contattaci per informazioni

Servizi legali

servizi legali Assistenza giudiziale e stragiudiziale in materia ambientale

Consulenza normativa

consulenza certificazioni Consulenza giuridica ambiente e sicurezza, Audit di conformità

Consulenza certificazioni

consulenza normativa Consulenza Sistemi di gestione e Certificazioni di prodotto

Servizi on-line

consulenza certificazioni Pareri giuridici on-line, Servizio di aggiornamento normativo



News / Nazionali

03-03-2009

Legge di conversione n. 13/2009 - Decreto legge 30 dicembre 2008 n. 208 - Misure straordinarie in materia di risorse idriche e di protezione dell'ambiente


E' stata pubblicata la legge 27 febbraio 2009, n. 13 (Gazz. Uff. n. 49/2009) che ha convertito con modifiche  il decreto legge 30 dicembre 2008 n. 208
(Gazz. Uff. n. 304/2008), recante disposizioni in materia ambientale.

tra le varie disposizioni, la legge conferma le misure approvate nel decreto prorogando
:

- al 31 dicembre 2009 il divieto di conferire in discarica i rifiuti con PCI (Potere calorifico inferiore) > 13.000 kJ/kg;

- le Autorità di bacino, sostituendo il comma 2-bis dell'articolo 170 del D.Lgs. n. 152/06;

- al 31 dicembre 2009 il termine entro il quale è a carico dei produttori, in base al  Dlgs 151/2005, il finanziamento della gestione dei Raee provenienti dai nuclei domestici derivanti da apparecchiature immesse sul mercato dopo il 13 agosto 2005;

- anche per il 2009 l'applicazione della Tarsu (rinviando pertanto il passaggio alla Tariffa), anche se la legge di conversione prevede che dal 1° luglio 2009 i Comuni che saranno in grado di passare dalla Tarsu alla Tia, potranno farlo, se non verrà approvato da parte del Ministero il regolamento attuativo del Codice dell'Ambiente;


- di sei mesi i termini per determinare i criteri per l'assimilazione dei rifiuti speciali a quelli urbani.

E' rimasta anche la proroga del divieto di conferire i rifiuti in discarica, ma il termine è passato al 31 marzo 2009. Inserita la possibilità da parte delle regioni di chiedere un'ulteriore proroga sino al 31 dicembre 2009, ma solamente per le discariche per rifiuti inerti o non pericolosi.

Da ultimo, in relazione alla dichiarazione MUD, la legge di conversione ha disposto che  la prossima dichiarazione, da effettuarsi
entro il 30 aprile 2009, può essere effettuata utilizzando la modulistica di cui al Dpcm 24 dicembre 2002 (come modificato dal Dpcm 22 dicembre 2004), rinviando pertanto l’operatività della nuova modulistica introdotta dal Dpcm 2 dicembre 2008 alla dichiarazione del 2010.


Documenti di approfondimento

Decreto Legge 30 dicembre 2008 n. 208
Misure straordinarie in materia di risorse idriche e di protezione dell'ambiente.

News del 7.1.2009
Decreto legge 30 dicembre 2008 n. 208 - Misure straordinarie in materia di risorse idriche e di protezione dell'ambiente

 



Newsletter
ISCRIVITI
gratuitamente per
ricevere le novità
pubblicate nel sito
StudioBrancaleone.it