Studio Brancaleone




SERVIZI OFFERTI - contattaci Richiedi un preventivo on-line o contattaci per informazioni

Servizi legali

servizi legali Assistenza giudiziale e stragiudiziale in materia ambientale

Consulenza normativa

consulenza certificazioni Consulenza giuridica ambiente e sicurezza, Audit di conformità

Consulenza certificazioni

consulenza normativa Consulenza Sistemi di gestione e Certificazioni di prodotto

Servizi on-line

consulenza certificazioni Pareri giuridici on-line, Servizio di aggiornamento normativo



News / Nazionali / Prevenzione incendi

07-03-2011

Prevenzione incendi - Schema di regolamento su semplificazioni per le imprese

Il Consiglio dei Ministri ha approvato uno schema di regolamento (predisposto dai Ministri Ambiente e Interni), su proposta dei Ministri per la P.A. e Innovazione e per la Semplificazione normativa e dello Sviluppo economico, per la semplificazione di procedimenti in materia di prevenzione degli incendi che gravano sulle imprese.

Studiato in collaborazione con le associazioni imprenditoriali e le amministrazioni interessate, il nuovo regolamento introduce, per la prima volta, il "principio di proporzionalità", secondo il quale le procedure amministrative devono essere diversificate tenendo conto della dimensione, del settore dell'impresa nonché dell'effettiva esigenza di tutela degli interessi pubblici.

Il nuovo regolamento di prevenzione incendi introduce, in particolare, nuove procedure informatizzate che favoriscono l'impiego di autocertificazioni e di attestazioni redatte da tecnici abilitati o da agenzie per le imprese. La nuova disciplina prevede tre categorie di rischio e tre diverse procedure così come riportato nello schema (categorie di rischio).

Si abbandona così l'approccio che non riconosce alcuna differenza tra imprese in quanto si distinguono le attività sottoposte ai controlli di prevenzione incendi in tre categorie per le quali è prevista una disciplina differenziata in relazione al rischio.

Per le attività a basso rischio viene eliminato il parere di conformità. Sarà sufficiente utilizzare la segnalazione certificata di inizio attività (SCIA), con tempi certi per tutte le imprese.

Per le attività a medio ed elevato rischio la valutazione di conformità dei progetti ai criteri di sicurezza antincendio si dovrà ottenere entro 60 giorni.

Anche i controlli successivi all'avvio delle attività sono pesati in base al rischio: controlli a campione sul luogo per quelle a basso rischio; sempre a campione ma più numeroso per quelle a basso rischio e organizzazione più complessa; controlli mirati su tutte quelle ad alto rischio, le uniche per le quali viene rilasciato il certificato.


Fonte: Ministero per la pubblica amministrazione e innovazione

◊ Vai alla Sezione Consulenza Area Normativa …>>

◊ Vai alla Sezione Consulenza Area Sicurezza …>>

 



Newsletter
ISCRIVITI
gratuitamente per
ricevere le novità
pubblicate nel sito
StudioBrancaleone.it