SERVIZI OFFERTI - contattaci Richiedi un preventivo on-line o contattaci per informazioni

Servizi legali

Assistenza giudiziale e stragiudiziale in materia ambientale

Consulenza normativa

Consulenza giuridica ambiente e sicurezza, Audit di conformità

Consulenza certificazioni

Consulenza Sistemi di gestione e Certificazioni di prodotto

Servizi on-line

Pareri giuridici on-line, Servizio di aggiornamento normativo



News / Nazionali / Rifiuti

29-07-2013

Rame, stabiliti i criteri per l'esclusione da rifiuti

Sulla GUUE L 201 del 26 luglio 2013 è stato pubblicato il Regolamento (UE) n. 715/2013 della Commissione del  25  luglio  2013 recante  i  criteri  che  determinano  quando  i  rottami  di  rame  cessano  di  essere  considerati  rifiuti  ai sensi  della  direttiva  2008/98/CE  del  Parlamento  europeo  e  del  Consiglio.

Il regolamento, in vigore dal 15 agosto 2013 ma che si applica dal 1° gennaio 2014, stabilisce i criteri atti a determinare in quali casi i rottami di rame cessano di essere rifiuti. L'esclusione si verifica quando sono soddisfatte tutte le seguenti condizioni:

  1.  i rottami ottenuti dall’operazione di recupero soddisfano i criteri di cui al punto 1 dell’allegato I;
  2.  i rifiuti utilizzati come materiale dell’operazione di recupero soddisfano i criteri di cui al punto 2 dell’allegato I;
  3. i rifiuti utilizzati come materiale dell’operazione di recupero sono stati trattati in conformità dei criteri di cui al punto 3 dell’allegato I;
  4.  il produttore ha rispettato le prescrizioni degli articoli 4 e 5, che prevedono rispettivamente la redazione di una Dichiarazione di conformità e l'applicazione di un sistema di gestione atto a dimostrare la conformità ai criteri medesimi.

 

Newsletter
ISCRIVITI
gratuitamente per
ricevere le novità
pubblicate nel sito
StudioBrancaleone.it