SERVIZI OFFERTI - contattaci Richiedi un preventivo on-line o contattaci per informazioni

Servizi legali

Assistenza giudiziale e stragiudiziale in materia ambientale

Consulenza normativa

Consulenza giuridica ambiente e sicurezza, Audit di conformità

Consulenza certificazioni

Consulenza Sistemi di gestione e Certificazioni di prodotto

Servizi on-line

Pareri giuridici on-line, Servizio di aggiornamento normativo



News / Nazionali / IPPC

02-12-2014

AIA, prime indicazioni Ministero Ambiente sulle modalità applicative della disciplina

Il Ministero dell’Ambiente ha emanato la Circolare prot. 22295 Gab del 27 ottobre 2014 recante “Linee di indirizzo sulle modalità applicative della disciplina in materia di prevenzione e riduzione integrate dell’inquinamento, recata dal Titolo III-bis alla parte seconda del decreto legislativo 3 aprile 2006, n.152, alla luce delle modifiche introdotte dal decreto legislativo 4 marzo 2014, n.46”.

Il D.lgs. 46/2014, in vigore dall’11 aprile 2014, ha modificato in modo sostanziale il D.lgs. 152/2006, compreso il Titolo III-bis, parte seconda, D.lgs. 152/2006 introducendo diverse novità. La circolare ministeriale, anche in riscontro a quesiti pervenuti in merito dalle autorità competenti al rilascio di autorizzazione integrata ambientale e dalle associazioni di categoria degli operatori economici interessati, chiarisce alcuni punti per l'uniforme applicazione sul territorio nazionale della disciplina in materia di "prevenzione e riduzione integrate dell'inquinamento" (IPPC).

Tra i punti chiariti, la circolare rammenta che il decreto legislativo 4 marzo 2014, n. 46 ha cancellato l'istituto del rinnovo periodico ogni 5 (ordinario), 6 (aziende certificate ISO 14001) o 8 anni (aziende registrate Emas) dell'AIA, precedentemente disciplinato dall'articolo 29-octies, commi 1, 2 e 3, del D.lgs. 152/06. Di conseguenza:

  • i procedimenti di rinnovo periodico avviati dopo il 7 gennaio 2013 ed in corso, sono convertiti in procedimenti di riesame;
  • sono prorogate le scadenze di legge delle autorizzazioni integrate ambientali (AIA) in vigore alla data dell'11 aprile 2014 (di fatto la loro durata è raddoppiata). A tal fine, la circolare chiarisce che la nuova scadenza sia resa evidente da un carteggio tra gestore e autorità competente, anche in forma di lettera circolare, che confermi l'applicazione della nuova disposizione di legge alla durata delle AIA vigenti, facendo salva la facoltà per l'autorità competente di avviare di sua iniziativa un riesame alla data del previsto rinnovo.

 

Newsletter
ISCRIVITI
gratuitamente per
ricevere le novità
pubblicate nel sito
StudioBrancaleone.it