SERVIZI OFFERTI - contattaci Richiedi un preventivo on-line o contattaci per informazioni                  Seguici su: Bottone da cliccare per seguirci su Twitter Bottone da cliccare per seguirci su Linkedin Bottone da cliccare per iscriverti alla Newsletter

Servizi legali

Assistenza giudiziale e stragiudiziale in materia ambientale

Consulenza normativa

Consulenza giuridica ambiente e sicurezza, Audit di conformità

Consulenza certificazioni

Consulenza Sistemi di gestione e Certificazioni di prodotto

Servizi on-line

Pareri giuridici on-line, Servizio di aggiornamento normativo



News / Nazionali / IPPC

30-10-2014

IPPC, UE pubblica le BAT per Raffinazione petrolio e gas

Sulla GUUE del 28 ottobre 2014, n. L 307 è stata pubblicata la Decisione 2014/738/UE di esecuzione della Commissione del 9 ottobre 2014 "che stabilisce le conclusioni sulle migliori tecniche disponibili (BAT) concernenti la raffinazione di petrolio e di gas, ai sensi della direttiva 2010/75/UE del Parlamento europeo e del Consiglio relativa alle emissioni industriali".

Le conclusioni sulle BAT, come stabilito dalla direttiva 2010/75/UE,  fungono da riferimento (per le Pubbliche amministrazioni nazionali) per stabilire le condizioni di autorizzazione per le installazioni di cui al capo II della direttiva stessa, e riportate nell'allegato I, finalizzate alla prevenzione e alla riduzione integrate dell’inquinamento (cd. “IPPC” o "AIA" in Italia).

Le conclusioni relative alle migliori tecniche disponibili (BAT — Best Available Techniques) concernono alcune attività industriali indicate al punto 1.2 dell'allegato I della direttiva 2010/75/CE, ovvero: «1.2 Raffinazione di petrolio e di gas».

Le conclusioni sulle BAT non riguardano invece le seguenti attività o processi:

- Prospezione e produzione di petrolio greggio e di gas naturale;
- trasporto di petrolio greggio e di gas naturale;
- commercializzazione e distribuzione di prodotti.


 

Newsletter
ISCRIVITI
gratuitamente per
ricevere le novità
pubblicate nel sito
StudioBrancaleone.it