SERVIZI OFFERTI - contattaci Richiedi un preventivo on-line o contattaci per informazioni

Servizi legali

Assistenza giudiziale e stragiudiziale in materia ambientale

Consulenza normativa

Consulenza giuridica ambiente e sicurezza, Audit di conformità

Consulenza certificazioni

Consulenza Sistemi di gestione e Certificazioni di prodotto

Servizi on-line

Pareri giuridici on-line, Servizio di aggiornamento normativo



News / Nazionali / Acque

03-11-2014

Monitoraggio delle acque, aggiornata la Direttiva 2000/60/CE

Pubblicata sulla GUUE L 311/32 del 30-10-2014 la Direttiva 2014/101/UE della Commissione del 30 ottobre 2014 "che modifica la direttiva 2000/60/CE del Parlamento europeo e del Consiglio che istituisce un quadro per l'azione comunitaria in materia di acque".

La nuova Direttiva modifica l'allegato V della direttiva 2000/60/CE ed aggiorna i metodi per il monitoraggio delle acque, riportando i nuovi parametri delle normative internazionali emanate in materia negli ultimi anni.

In particolare, viene sostituito il punto 1.3.6 "Norme per il monitoraggio degli elementi di qualità" che stabilisce che i metodi impiegati per il monitoraggio dei parametri tipo devono essere conformi alle norme internazionali elencate oppure ad altre norme nazionali o internazionali analoghe che assicurino dati comparabili ed equivalenti sotto il profilo della qualità scientifica.

La nuova direttiva si è resa necessaria, in quanto, come si legge in premessa, dopo la pubblicazione della direttiva 2000/60/CE un certo numero di nuove norme sono state pubblicate dal Comitato europeo di normalizzazione (CEN), mentre altre non sono state più pubblicate. L'aggiornamento ha quindi integrato tali norme ed eliminato quelle non più pubblicate dagli organismi del CEN.

 La direttiva 2014/101/UE dovrà essere recepita dagli Stati membri entro il 20 maggio 2016.


 

Newsletter
ISCRIVITI
gratuitamente per
ricevere le novità
pubblicate nel sito
StudioBrancaleone.it