SERVIZI OFFERTI - contattaci Richiedi un preventivo on-line o contattaci per informazioni

Servizi legali

Assistenza giudiziale e stragiudiziale in materia ambientale

Consulenza normativa

Consulenza giuridica ambiente e sicurezza, Audit di conformità

Consulenza certificazioni

Consulenza Sistemi di gestione e Certificazioni di prodotto

Servizi on-line

Pareri giuridici on-line, Servizio di aggiornamento normativo



News / Nazionali / Energia

12-01-2015

Energia da fonti rinnovabili, approvate le tariffe sui costi dovuti dai beneficiari al GSE

Il Ministero dello Sviluppo Economico ha approvato il Decreto del 24 dicembre 2014 recante "Approvazione delle tariffe per la copertura dei costi  sostenuti  dal Gestore servizi energetici GSE S.p.A. per le attività di gestione, verifica e controllo, inerenti i meccanismi di incentivazione e di sostegno delle fonti rinnovabili e dell'efficienza energetica, ai sensi dell'articolo 25 del decreto-legge 24 giugno 2014, n. 91, convertito, con modificazioni, dalla legge 11 agosto 2014, n. 116" (c.d. decreto competitività).

Il citato articolo 25 dispone infatti che:

  • gli oneri sostenuti dal Gestore dei Servizi Energetici – GSE S.p.A. per lo svolgimento delle attività di gestione, di verifica e di controllo, inerenti i meccanismi di incentivazione e di sostegno sono a carico dei beneficiari delle medesime attività, con esclusione degli impianti destinati all'autoconsumo entro i 3 kW;
  • il GSE, con cadenza triennale, sulla base dei costi, della programmazione e delle previsioni di sviluppo delle citate attività, propone al Ministro dello Sviluppo Economico l’entità delle tariffe per le medesime attività e le relative modalità di pagamento, da applicare a decorrere dal 1 gennaio 2015 e valide per un triennio;
  • spetta al Ministero il compito di approvare la proposta delle tariffe.

Con il decreto in commento, in vigore dal 1° gennaio 2015, il Ministero ha quindi approvato le tariffe proposte dal GSE, che si applicano a decorrere dal 1° gennaio 2015 fino al 31 dicembre 2017 e restano confermate fino a successivo aggiornamento con decreto ministeriale.

Di conseguenza, sempre con decorrenza dal 1° gennaio 2015, sono aboliti i corrispettivi da riconoscere al GSE per la copertura degli oneri a carico degli operatori in contrasto con le tariffe approvate dal Ministero.

Le modalità di pagamento delle tariffe, cosi come la loro determinazione, sono definite nell’Allegato 1, che costituisce parte integrante del Decreto stesso.


 

Newsletter
ISCRIVITI
gratuitamente per
ricevere le novità
pubblicate nel sito
StudioBrancaleone.it