SERVIZI OFFERTI - contattaci Richiedi un preventivo on-line o contattaci per informazioni

Servizi legali

Assistenza giudiziale e stragiudiziale in materia ambientale

Consulenza normativa

Consulenza giuridica ambiente e sicurezza, Audit di conformità

Consulenza certificazioni

Consulenza Sistemi di gestione e Certificazioni di prodotto

Servizi on-line

Pareri giuridici on-line, Servizio di aggiornamento normativo



News / Nazionali / Rifiuti

05-03-2016

MUD 2016, Ispra pubblica istruzioni aggiuntive per la compilazione

L'Ispra ha pubblicato sul proprio sito delle istruzioni aggiuntive alla compilazione del MUD (Modello unico di dichiarazione ambientale), che dovrà essere presentato entro il 30 aprile 2016.

Le istruzioni aggiuntive, dopo una breve disamina sugli effetti conseguenti all'entrata in vigore del nuovo elenco dei rifiuti (decisione 2014/955/UE) e delle nuove regole per la classificazione dei rifiuti (regolamento 1357/2014/UE), fornisce dei chiarimenti relativi a specifiche tematiche.

I chiarimenti vertono sulla compilazione della modulistica (Modulo MG, Modulo RE, Comunicazione imballaggi etc.), oltre ad indicazioni relative a fattispecie riguardanti particolari tipologie di rifiuti (rifiuti da costruzione e demolizione, rifiuti ricevuti da privati, RAEE, veicoli fuori uso etc.) nonché impianti di trattamento mobili.

Inoltre, le istruzioni ricordano che, ai fini della presentazione del MUD 2016, è necessario fare riferimento all’elenco dei rifiuti di cui all’art. 7 della Direttiva 2008/98/CE allegato alla Decisione della Commissione 2014/955/UE, che ha sostituito il Catalogo Europeo dei rifiuti riportato in Allegato 5 al D.P.C.M. 17 dicembre 2015. anche in relazione alla classificazione degli stessi, dal 1 giugno 2015 non è più applicabile l’Allegato I del D.Lgs. 152/2006, ma il Regolamento (UE) 1357/2014 che sostituisce l’Allegato III della Direttiva 2008/98/CE.

Si ricorda che il modello da utilizzare per la dichiarazione Mud 2016 è quello previsto dal D.P.C.M. 17 dicembre 2014, che è stato confermato dal D.P.C.M. 21 dicembre 2015 ed integrato dalle relative informazioni aggiuntive. 


 

Newsletter
ISCRIVITI
gratuitamente per
ricevere le novità
pubblicate nel sito
StudioBrancaleone.it