SERVIZI OFFERTI - contattaci Richiedi un preventivo on-line o contattaci per informazioni

Servizi legali

Assistenza giudiziale e stragiudiziale in materia ambientale

Consulenza normativa

Consulenza giuridica ambiente e sicurezza, Audit di conformità

Consulenza certificazioni

Consulenza Sistemi di gestione e Certificazioni di prodotto

Servizi on-line

Pareri giuridici on-line, Servizio di aggiornamento normativo



News / Nazionali / Rifiuti

07-07-2016

RAEE, approvate tariffe gestione rifiuti per produttori AEE

Sulla G.U. n. 155 del 7 luglio 2016 è stato pubblicato il Decreto Ministeriale 17 giugno 2016 recante “Tariffe per la copertura degli oneri derivanti dal sistema di gestione dei rifiuti delle apparecchiature elettriche ed elettroniche”.

Il decreto, all'art. 1, stabilisce le tariffe per la copertura degli oneri derivanti dalle attività sotto indicate, nonché le  modalità di versamento delle stesse da parte dei produttori di apparecchiature elettriche ed elettroniche (AEE):

  1.  monitoraggio  sul  raggiungimento  del  tasso   di   raccolta differenziata dei RAEE di cui all'art. 14 del decreto legislativo  n. 49/2014;
  2.  monitoraggio sul raggiungimento degli  obiettivi  di  recupero dei RAEE di cui all'art. 19 del decreto legislativo n. 49/2014;
  3.  funzionamento del Comitato di vigilanza  e  controllo  di  cui all'art. 35 del decreto legislativo n. 49/2014;    
  4. funzionamento del Comitato di  indirizzo  sulla  gestione  dei RAEE di cui all'art. 36 del decreto legislativo n. 49/2014;    
  5. tenuta  del  Registro  nazionale  dei  soggetti  obbligati  al finanziamento dei sistemi di gestione dei RAEE, di  cui  all'art.  29 del decreto legislativo n. 49/2014.

La tariffa che i produttori di AEE sono tenuti a versare è composta da una quota annua fissa e, in base alle rispettive quote di mercato, da una quota variabile da corrispondere entro il 30 settembre di ogni anno.

 I produttori di AEE che non  rispettano  il  termine  di versamento saranno tenuti al pagamento della tariffa stabilita maggiorata degli interessi nella misura  del  tasso legale vigente, con  decorrenza  dal  primo  giorno  successivo  alla scadenza di detto termine.


 

Newsletter
ISCRIVITI
gratuitamente per
ricevere le novità
pubblicate nel sito
StudioBrancaleone.it