SERVIZI OFFERTI - contattaci Richiedi un preventivo on-line o contattaci per informazioni

Servizi legali

Assistenza giudiziale e stragiudiziale in materia ambientale

Consulenza normativa

Consulenza giuridica ambiente e sicurezza, Audit di conformità

Consulenza certificazioni

Consulenza Sistemi di gestione e Certificazioni di prodotto

Servizi on-line

Pareri giuridici on-line, Servizio di aggiornamento normativo



News / Nazionali / Rifiuti

09-03-2017

Abbandono piccoli rifiuti, decreto su destinazione proventi sanzioni

Pubblicato nella G.U. n. 54 del 6 marzo 2017 il decreto ministeriale 15 febbraio 2017 recante “Disposizioni in materia di rifiuti di prodotti da fumo e di rifiuti di piccolissime dimensioni”.

Il decreto, in attuazione legge n. 221/2015, disciplina la destinazione e l’impiego dei proventi derivanti dalle sanzioni amministrative pecuniarie irrogate in caso di abbandono dei rifiuti di prodotti da fumo e dei rifiuti di piccolissime dimensioni, quali scontrini, fazzoletti di carta e gomme da masticare.

Il provvedimento, in vigore il 21 marzo 2017, approva quindi le modalità attuative dell’art. 263, comma 2-bis, del D.lgs. 152/2016 e prevede che:

  • il 50% delle somme derivanti dai proventi delle sanzioni amministrative pecuniarie di cui all’art. 255, comma 1-bis (che riporta la sanzione amministrativa pecuniaria per chiunque abbandona rifiuti di piccolissime dimensioni e rifiuti di prodotti da fumo) sia versato in un fondo presso il Ministero dell’ambiente. Tali somme, in via prioritaria, saranno impiegate per l’attuazione di campagne di informazione su scala nazionale nonché’ per le altre finalità di cui all’art. 232-bis del decreto legislativo 3 aprile 2006, n. 152.
  • Il restante 50% dei proventi sia destinato ai comuni nel cui territorio sono state accertate le violazioni. Tali somme saranno impiegate, in via prioritaria, per le attività di installazione nelle strade, nelle piazze, nelle aree a verde, nei parchi nonché nei luoghi di alta aggregazione sociale di appositi raccoglitori per la raccolta dei mozziconi dei prodotti da fumo e, in via residuale e secondo le specifiche esigenze, per la pulizia di caditoie e di tombini facenti parte del sistema fognario nonché per le campagne di informazione su scala locale.

 

Newsletter
ISCRIVITI
gratuitamente per
ricevere le novità
pubblicate nel sito
StudioBrancaleone.it