Studio Brancaleone




SERVIZI OFFERTI - contattaci Richiedi un preventivo on-line o contattaci per informazioni

SERVIZI LEGALI
servizi legali
Assistenza giudiziale in materia ambientale
CONSULENZA NORMATIVA
consulenza normativa
Consulenza giuridica ambiente e sicurezza, audit di conformità
CONSULENZA CERTIFICAZIONI

Assistenza e consulenza su sistemi di gestione e certificazioni di prodotto
FORMAZIONE 

Corsi per aziende e Enti pubblici
FINANZIAMENTI
assistenza finanziamenti
Ricerca finanziamenti, assistenza e realizzazione progetti  
SERVIZI ON-LINE

Pareri giuridici on-line servizio di aggiornamento normativo



Archivio News
 
Area Normativa




News / Nazionali / Rifiuti

19-09-2017

Albo Gestori Ambientali, modifica requisiti iscrizione trasporto rifiuti

Il Comitato Nazionale dell'Albo Gestori Ambientali, con deliberazione n. 8 dl 12 settembre 2017, ha approvato "Modifiche e integrazioni alla deliberazione n. 5 del 3 novembre 2016, recante criteri e requisiti per l'iscrizione all'Albo, con procedura ordinaria, nelle categorie 1, 4 e 5".

La deliberazione dell'Albo ha modificato i requisiti di dotazione del personale per la raccolta e il trasporto dei rifiuti urbani (categoria 1) e di dotazione dei veicoli per la raccolta e il trasporto dei rifiuti speciali (categorie 4 e 5) mediante la sostituzione di alcuni allegati della precedente Delibera n. 5 del 3 novembre 2016.

In relazione ai rifiuti urbani (categoria 1), in considerazione delle criticità emerse in prima applicazione della delibera 5/2016, principalmente legate all'individuazione in misura fissa della dotazione minima di personale, il Comitato ha individuato i requisiti minimi che tengano conto delle diversità riscontrabili sul territorio nazionale considerate.

Inoltre, all'interno della stessa categoria 1, vengono individuate ulteriori sottocategorie riguardanti rispettivamente le attività di raccolta trasporto dei rifiuti giacenti sulle aree e strade urbane (art. 184 c. 2 lett. d) d.lgs. 152/2006) e rifiuti provenienti da aree e attività cimiteriali (art. 184 c. 2 lett. e) e f) d.lgs. 152/2006).

Infine, per non penalizzare le imprese di piccole dimensioni di raccolta e trasporto di rifiuti speciali (categorie 4 e 5), il Comitato ha riconsiderato la dotazione minima di veicoli per l'iscrizione nelle classi f) (quantità annua complessivamente trattata inferiore a 3.000 tonnellate).


 

 


ISCRIVITI
gratuitamente per
ricevere le novità
pubblicate nel sito
StudioBrancaleone.it



Servizio di
documentazione
normativa

I documenti contrassegnati con
sono riservati e a pagamento.
Per informazioni sull'acquisto
vedi la pagina delle condizioni