SERVIZI OFFERTI - contattaci Richiedi un preventivo on-line o contattaci per informazioni

Servizi legali

Assistenza giudiziale e stragiudiziale in materia ambientale

Consulenza normativa

Consulenza giuridica ambiente e sicurezza, Audit di conformità

Consulenza certificazioni

Consulenza Sistemi di gestione e Certificazioni di prodotto

Servizi on-line

Pareri giuridici on-line, Servizio di aggiornamento normativo



News / Nazionali / Aria

13-10-2017

Emissioni in atmosfera, criteri per i combustibili utilizzati a fini di ricerca

E’ stato pubblicato nella GU n. 237 del 10 ottobre 2017 il Decreto Ministeriale 26 settembre 2017 recante i "Criteri e modalità per esentare i combustibili utilizzati a fini di ricerca e sperimentazione dall'applicazione delle prescrizioni dell'allegato X alla parte quinta del decreto legislativo 3 aprile 2006, n. 152".

Il decreto, in vigore dal 25 ottobre 2017, all'art. 2 precisa che tale utilizzo può avvenire negli impianti di combustione ad uso industriale posti all’interno di installazioni o stabilimenti dotati di autorizzazione integrata ambientale, autorizzazione unica ambientale o autorizzazione alle emissioni, e non può durare per più di un anno. Inoltre, l'utilizzo non è in tutti i casi ammesso presso impianti che prevedono l'uso simultaneo di più combustibili.

Il provvedimento reca, infine, la disciplina sull’istruttoria autorizzativa, sui controlli e sulla pubblicità dei risultati ottenuti. In merito ai controlli, è previsto che l’Autorità competente li effettui, quantomeno, ogni tre mesi di esercizio al fine di verificare il rispetto delle autorizzazioni prescritte.


 

Newsletter
ISCRIVITI
gratuitamente per
ricevere le novità
pubblicate nel sito
StudioBrancaleone.it