SERVIZI OFFERTI - contattaci Richiedi un preventivo on-line o contattaci per informazioni                  Seguici su: Bottone da cliccare per seguirci su Twitter Bottone da cliccare per seguirci su Linkedin Bottone da cliccare per iscriverti alla Newsletter

Servizi legali

Assistenza giudiziale e stragiudiziale in materia ambientale

Consulenza normativa

Consulenza giuridica ambiente e sicurezza, Audit di conformità

Consulenza certificazioni

Consulenza Sistemi di gestione e Certificazioni di prodotto

Servizi on-line

Pareri giuridici on-line, Servizio di aggiornamento normativo



News / Nazionali / IPPC

28-08-2017

Grandi impianti di combustione, adottate le conclusioni sulle BAT

Sulla GUUE del 17.8.2017 è stata pubblicata la Decisione di esecuzione (UE) 2017/1442 della Commissione del 31 luglio 2017 "che stabilisce le conclusioni sulle migliori tecniche disponibili (BAT), a norma della direttiva 2010/75/UE del Parlamento europeo e del Consiglio, per i grandi impianti di combustione".

Le conclusioni sulle BAT (migliori tecniche disponibili, Best available techniques) si applicano alle seguenti attività di cui all'allegato I della direttiva 2010/75/UE:

  • 1.1: combustione di combustibili in installazioni con una potenza termica nominale totale pari o superiore a 50 MW, solo quando questa attività ha luogo in impianti di combustione con una potenza termica nominale totale pari o superiore a 50 MW,
  • 1.4: gassificazione di carbone o altri combustibili in installazioni con una potenza termica nominale totale pari o superiore a 20 MW, solo quando questa attività è direttamente associata a un impianto di combustione,
  • 5.2: smaltimento o recupero dei rifiuti in impianti di incenerimento dei rifiuti o in impianti di coincenerimento dei rifiuti per i rifiuti non pericolosi con una capacità superiore a 3 t l'ora oppure per i rifiuti pericolosi con una capacità superiore a 10 t al giorno, solo quanto questa attività ha luogo in impianti di combustione contemplati al precedente punto 1.1.

I combustibili considerati nelle conclusioni sulle BAT sono tutte le materie combustibili solide (carbone, lignite), liquide (olio combustibile pesante e gasolio) e/o gassose, e i rifiuti, tranne i rifiuti urbani misti.

Le conclusioni sulle BAT fungono da riferimento per stabilire le condizioni di autorizzazione integrata ambientale, ai sensi della direttiva 2010/75/UE e del D.lgs. 46/2014 (che ha inserito la disciplina Aia/Ippc nel D.lgs. 152/2006) indirizzando così le autorità competenti nel fissare valori limite di emissione tali da garantire, in condizioni di esercizio normali, il rispetto dei livelli di emissione associati alle BAT.


08-02-2021 Tribunale UE, annullate BAT grandi impianti di combustione

 

Newsletter
ISCRIVITI
gratuitamente per
ricevere le novità
pubblicate nel sito
StudioBrancaleone.it