SERVIZI OFFERTI - contattaci Richiedi un preventivo on-line o contattaci per informazioni                  Seguici su: Bottone da cliccare per seguirci su Twitter Bottone da cliccare per seguirci su Linkedin Bottone da cliccare per iscriverti alla Newsletter

Servizi legali

Assistenza giudiziale e stragiudiziale in materia ambientale

Consulenza normativa

Consulenza giuridica ambiente e sicurezza, Audit di conformità

Consulenza certificazioni

Consulenza Sistemi di gestione e Certificazioni di prodotto

Servizi on-line

Pareri giuridici on-line, Servizio di aggiornamento normativo



News / Nazionali / Disposizioni trasversali

01-12-2017

Legge europea 2017 pubblicata in Gazzetta

Sulla Gazzetta ufficiale n. 277 del 27-11-2017 è stata pubblicata la Legge 20 novembre 2017, n. 167 recante "Disposizioni per l'adempimento degli obblighi derivanti dall'appartenenza dell'Italia all'Unione europea - Legge europea 2017", che dispone anche in materia ambientale.

La legge, in vigore il 12 dicembre 2017, è composta da 30 articoli che dispongono in varie materie, tra cui la libera circolazione delle merci, delle persone e dei servizi, la giustizia, la sicurezza, nonché in materia di fiscalità, per la tutela del lavoro, della salute, dell'ambiente (con la modifica del d.lgs. 152/2006) e per lo sviluppo delle fonti rinnovabili.

Tra le materie di interesse, si segnalano le disposizioni ambientali che hanno apportato modifiche al d.lgs. 152/2006 (Testo Unico Ambientale):

  • al fine di chiudere una procedura di infrazione aperta per una non corretta attuazione della direttiva 91/271/Cee sul trattamento delle acque reflue urbane, viene modificata la Tabella 2 dell'allegato 5 alla Parte terza del D.lgs. 152/2006 recante «Limiti di emissione per gli impianti di acque reflue urbane recapitanti in aree sensibili». Per effetto della modifica i limiti delle emissione di inquinanti devono essere monitorati e rispettati non in relazione alla potenzialità dell'impianto ma al carico inquinante generato dall'agglomerato urbano.
  • modificato l'articolo 78-sexies del Dlgs 152/2006 (Requisiti minimi di prestazione per i metodi di analisi) prevedendo che le autorità di bacino distrettuali promuovano intese con le regioni e con le province autonome per il monitoraggio dello stato delle acque, al fine di assicurare l'intercomparabilità a livello di distretto idrografico, dei dati di monitoraggio delle sostanze chimiche.
  • modificate in più punti le norme del D.lgs. 152/2016 che attuano le disposizioni in materia di emissioni industriali e di autorizzazione integrata ambientale (AIA) dettate dalla direttiva 2010/75/UE.

Inoltre, la legge prevede:

  • disposizioni in materia di energia e fonti rinnovabili e, in particolare, alle imprese a forte consumo di energia elettrica, alla produzione di energia da fonti rinnovabili ed alle imprese a forte consumo di gas naturale.
  • nuove fattispecie sanzionatorie in tema di classificazione, etichettatura e imballaggio di sostanze e miscele, in particolare punendo con la sanzione amministrativa pecuniaria chiunque viola le prescrizioni in materia di pubblicità dettate dall'articolo 48, paragrafi l e 2, primo comma, del regolamento (CE) n. 1272/2008 del 16 dicembre 2008.

 

Newsletter
ISCRIVITI
gratuitamente per
ricevere le novità
pubblicate nel sito
StudioBrancaleone.it