SERVIZI OFFERTI - contattaci Richiedi un preventivo on-line o contattaci per informazioni                  Seguici su: Bottone da cliccare per seguirci su Twitter Bottone da cliccare per seguirci su Linkedin Bottone da cliccare per iscriverti alla Newsletter

Servizi legali

Assistenza giudiziale e stragiudiziale in materia ambientale

Consulenza normativa

Consulenza giuridica ambiente e sicurezza, Audit di conformità

Consulenza certificazioni

Consulenza Sistemi di gestione e Certificazioni di prodotto

Servizi on-line

Pareri giuridici on-line, Servizio di aggiornamento normativo



News / Nazionali / Strumenti volontari

30-08-2017

Regolamento EMAS, allineamento alla nuova ISO 14001:2015

Sulla GUUE del 29.8.2017 è stato pubblicato il Regolamento (UE) 2017/1505 della Commissione del 28 agosto 2017 "che modifica gli allegati I, II e III del regolamento (CE) n. 1221/2009 del Parlamento europeo e del Consiglio sull'adesione volontaria delle organizzazioni a un sistema comunitario di ecogestione e audit (EMAS)".

Il regolamento sostituisce gli allegati I, II e III del regolamento (CE) n. 1221/2009, sull'adesione volontaria delle organizzazioni a un sistema comunitario di ecogestione e audit (EMAS), per allinearlo alla nuova ISO 14001:2015 (terza edizione della norma) che ha sostituito la versione 2004 della stessa (che era citata negli allegati EMAS).

Il regolamento 2017/1505/Ue, in vigore il 18 settembre 2017, in particolare apporta modifiche sulle prescrizioni per l’analisi ambientale (all. I), le prescrizioni del sistema di gestione ambientale e ulteriori elementi di cui le organizzazioni che applicano il sistema devono tener conto (all. II)  e le prescrizioni relative all’audit ambientale interno (all. III).

Il rispetto delle nuove prescrizioni è accertato in occasione della verifica dell'organizzazione.

In via transitoria:

  • nel caso di un rinnovo della registrazione EMAS, se la verifica successiva deve essere effettuata prima del 14 marzo 2018, la data della verifica successiva può essere prorogata di sei mesi, previo accordo tra il verificatore ambientale e gli organismi competenti;
  •  prima del 14 settembre 2018 la verifica può, con l’accordo del verificatore, essere effettuata a norma delle prescrizioni del regolamento Emas 1221/2009/CE nella versione previgente. In tal caso la validità dell’attestazione del verificatore e il certificato di registrazione saranno validi solo fino al 14 settembre 2018.

 

Newsletter
ISCRIVITI
gratuitamente per
ricevere le novità
pubblicate nel sito
StudioBrancaleone.it