SERVIZI OFFERTI - e-mail Richiedi un preventivo on-line o contattaci per informazioni

SERVIZI LEGALI

Assistenza giudiziale in materia ambientale
CONSULENZA NORMATIVA

Consulenza giuridica ambiente e sicurezza, audit di conformità
CONSULENZA CERTIFICAZIONI

Assistenza e consulenza su sistemi di gestione e certificazioni di prodotto
FORMAZIONE 

Corsi per aziende e Enti pubblici
FINANZIAMENTI

Ricerca finanziamenti, assistenza progetti  
SERVIZI ON-LINE

Pareri giuridici on-line servizio di aggiornamento normativo



 
ARCHIVIO NEWS
 
AREA NORMATIVA
Presentazione area normativa
Novità Normativa





Approfondimenti / Strumenti volontari

La norma ISO 9001:2008

 Aggiornamento: vedi new del 24-09-2015 Nuova UNI EN ISO 9001:2015

*****

Dr.ssa Ivana Brancaleone
Consulente e Valutatore di Sistemi di Gestione

Data di redazione 20/10/2008

Vedi news del 07-11-2009 Strumenti volontari - pubblicata la nuova norma ISO 9004:2009 e del 26-11-2008 Sistemi di Gestione Qualità – Pubblicata la nuova UNI EN ISO 9001:2008

È in dirittura d’arrivo la nuova versione della norma ISO 9001:2008 sui Sistemi di Gestione della Qualità (SGQ) che sostituirà la precedente versione ISO 9001:2000.

Infatti, dal comunicato congiunto di IAF – International Accreditation Forum e ISO – International Standardization Organization, riportato anche dal Sincert, emergono alcune precisazioni sul piano di transizione e su alcune delle novità contenute nella nuova versione della norma.

A seguito di consultazioni con le parti interessate, IAF e ISO hanno già concordato il piano di transizione delle certificazioni ISO 9001:2000 alla ISO 9001:2008, che sarà pubblicata entro il 2008, (tra fine ottobre e inizio di novembre), dopo valutazione positiva dell’attuale FDIS – Final Draft International Standard.

In particolare il termine di validità della vecchia versione dello Standard e i tempi previsti per il piano di transizione alla nuova ISO 9001:2008 sono i seguenti:

  • le certificazioni di conformità alla ISO 9001:2008 (e alle equivalenti norme nazionali) potranno essere rilasciate solo dopo la pubblicazione della ISO 9001:2008 e dopo la verifica di sorveglianza (di routine) o di ricertificazione a fronte della ISO 9001:2008

  • dopo un anno dalla pubblicazione della ISO 9001:2008, tutte le nuove certificazioni e ricertificazioni rilasciate dagli organismi accreditati dovranno essere conformi alla ISO 9001:2008.

  • due anni dopo la pubblicazione della ISO 9001:2008, cesserà la validità delle certificazioni rilasciate secondo la ISO 9001:2000.

Vediamo quali sono le principali novità della nuova norma ISO 9001:2008.

È stata confermata l’impostazione che era stata data nella fase di analisi affidata ad un apposito gruppo di lavoro, che aveva dato risultati negativi sulla possibilità/utilità di “revisionare” la norma, introducendo modifiche e/o integrazioni agli attuali requisiti.

In ogni caso i chiarimenti e ritocchi proposti sono numerosi e riguardano molti punti della norma, rispondendo in gran parte ad esigenze di:

- chiarezza del testo

- interpretabilità dei requisiti

- compatibilità con la ISO 14001

- traducibilità della norma.

Quindi, l’ISO 9001:2008 non introduce nuovi requisiti, ma soltanto chiarimenti sui requisiti esistenti dell’ISO 9001:2000, elaborati sulla base di otto anni di esperienza nell’applicazione della norma a livello mondiale.
Maggiori cambiamenti
invece subirà probabilmente la ISO 9004:2009, la linea guida per il miglioramento delle prestazioni delle organizzazioni, la cui pubblicazione è prevista entro agosto 2009.

Le modifiche, pur essendo numerose, sono volte soprattutto a chiarire meglio alcuni requisiti, molto spesso introducendo delle nuove note.

In particolare, in base alle prime anticipazioni sulla nuova versione della ISO 9001:2008, le principali novità e cambiamenti possono essere così sintetizzati:

  • sono stati migliorati gli aspetti di coerenza con la ISO 14001:2004;

  • precisazioni relative ai processi affidati all’esterno (cd. outsourcing), in particolare in relazione al tipo ed estensione dei controlli sui processi affidati all’esterno in modo da assicurare la conformità ai requisiti, in base ad alcuni criteri (criticità, qualifica del fornitore, capacità di controllo,...);

  • si ribadisce che i processi devono essere monitorati, ma non necessariamente tutti i processi devono essere misurati, in quanto non sempre è possibile, o utile, identificare e gestire indicatori significativi per misurare le prestazioni di un processo;

  • maggior chiarezza sul requisito relativo alla taratura (§ 7.6): si precisa che sono soggetti a taratura non i dispositivi di misura (devices), ma le apparecchiature di misura (equipment);

  • viene sottolineata maggiormente la necessità di una verifica dell’efficacia della formazione;

  • in relazione al rilascio di un prodotto si enfatizzano maggiormente i contenuti contrattuali necessari;

  • si specifica in una nota che per proprietà del cliente si intendono anche la proprietà intellettuale e i dati personali;

  • si esplicita maggiormente cosa si intende per monitoraggio e misurazione della soddisfazione del cliente, richiamando alcuni esempi di monitoraggio indiretto;

  • infine, maggiore concretezza è data al monitoraggio dei processi, che deve essere coerente con la loro criticità sia in termini di efficacia che di impatto sul prodotto.

 

      Vai alla Sezione Consulenza Area QUALITÀ …>> (Sistemi di Gestione ISO 9001 - Carta dei Servizi,…)