SERVIZI OFFERTI - contattaci Richiedi un preventivo on-line o contattaci per informazioni

Servizi legali

Assistenza giudiziale e stragiudiziale in materia ambientale

Consulenza normativa

Consulenza giuridica ambiente e sicurezza, Audit di conformità

Consulenza certificazioni

Consulenza Sistemi di gestione e Certificazioni di prodotto

Servizi on-line

Pareri giuridici on-line, Servizio di aggiornamento normativo



News / Nazionali / Aria

04-04-2013

CSS-Combustibile, adeguato il Testo Unico Ambientale

Sulla Gazzetta Ufficiale n. 77 del 2 aprile 2013 è stato pubblicato il decreto del Ministero dell'ambiente del 20 marzo 2013 recante "Modifica dell'allegato X della parte quinta del decreto legislativo 3 aprile 2006, n. 152 e successive modificazioni e integrazioni, in materia di utilizzo del combustibile solido secondario (CSS)".

In particolare, il decreto modifica l'allegato X della Parte Quinta del decreto legislativo 3 aprile 2006, n. 152 e include il CSS nell'elenco dei combustibili che si possono utilizzare negli impianti di cui al Titolo I, Parte V, dello stesso Codice dell'ambiente.

Il provvedimento è stato emanato dopo che il decreto ministeriale del 14 febbraio 2013, n. 22 aveva stabilito i criteri specifici da rispettare affinché determinate tipologie di combustibile solido secondario (CSS), come definito all'articolo 183, comma 1, lettera cc), del D.lgs. 152/2006, cessano di essere qualificate come rifiuto.

Pertanto, il CSS-Combustibile prodotto secondo i criteri del decreto 22/2013 sopra citato potrà essere utilizzato come combustibile in sostituzione dei combustibili convenzionali.


15-03-2013 CSS, in Gazzetta il decreto su cessazione rifiuto

 

Newsletter
ISCRIVITI
gratuitamente per
ricevere le novità
pubblicate nel sito
StudioBrancaleone.it