Umbria, approvato piano controlli impianti AIA

La regione Umbria ha approvato il Piano di ispezione ambientale delle installazioni soggette ad Autorizzazione integrata ambientale (AIA), ai sensi dell’art. 29-decies, comma 11-bis del D.Lgs. n. 152/2006.

Ai sensi dell’art. 29-decies del suddetto D.Lgs. n. 152/2006, l’Autorità competente accerta il rispetto dell’Autorizzazione Integrata Ambientale mediante ispezioni ordinarie programmate svolte da ARPA con oneri a carico del Gestore. Inoltre l’Autorità competente può disporre ispezioni straordinarie nell’ambito delle disponibilità finanziarie del proprio bilancio destinate allo scopo.

La frequenza delle ispezioni è determinata attraverso la valutazione sistematica sui rischi ambientali delle installazioni interessate e il periodo tra due visite in loco non deve superare:

  • un anno per le installazioni che presentano i rischi più elevati;
  • tre anni per le installazioni che presentano i rischi meno elevati;
  • sei mesi per le installazioni per le quali la precedente ispezione ha evidenziato una grave inosservanza delle condizioni di autorizzazione.

Delibera Giunta Regionale 22 dicembre 2021, n. 1308.
D.Lgs. n. 152/2006, art. 29-decies, comma 11-bis – Piano d’Ispezione Ambientale delle installazioni soggette ad Autorizzazione Integrata Ambientale. Approvazione.

Condividi su:
Torna su