Giurisprudenza

Cassazione penale, rilevanza buona fede in tema di rifiuti

La Corte di Cassazione, con la Sentenza 33102/2022, si è pronunciata in tema di rifiuti sulla rilevanza della buona fede quale causa di esclusione della responsabilità penale affermando che il trasgressore deve dimostrare di aver compiuto tutto quanto poteva per osservare la disposizione violata. In tema di rifiuti, chi opera nel settore è gravato dell’obbligo …

Cassazione penale, rilevanza buona fede in tema di rifiuti Leggi tutto »

Condividi su:

Cassazione penale, esposizione a radiazioni ionizzanti

La Corte di Cassazione, con la Sentenza n. 36820/2022, si è pronunciata in merito alla fattispecie di reato di mancata ottemperanza agli obblighi di giustificazione in caso di esposizione a radiazioni ionizzanti affermando la continuità normativa tra il d.lgs. n. 187/2000 (abrogato) e la nuova fattispecie penale prevista dal d.lgs. n. 101/2020. Sussiste continuità normativa …

Cassazione penale, esposizione a radiazioni ionizzanti Leggi tutto »

Condividi su:

Cassazione penale, DVR rischi specifici

La Corte di Cassazione, con la Sentenza n. 36538/2022, si è pronunciata sul documento di valutazione dei rischi (DVR) affermando che il datore di lavoro deve considerare tutti i rischi ipotetici per la salute e sicurezza delle lavoratrici. L’art. 11, comma 1 del d.lgs. 151 del 2001 – decreto espressamente richiamato dall’art. 28, comma 1, …

Cassazione penale, DVR rischi specifici Leggi tutto »

Condividi su:

Cassazione penale, particolare tenuità del fatto

La Corte di Cassazione, con la Sentenza n. 30681/2022, si è pronunciata in materia di rifiuti sulla causa di esclusione della punibilità per la particolare tenuità del fatto, ex art. 133 d.lgs. 152/2006. Va esclusa la riconoscibilità della causa di non punibilità per la particolare tenuità del fatto, in considerazione, sia del quantitativo consistente di …

Cassazione penale, particolare tenuità del fatto Leggi tutto »

Condividi su:

Cassazione penale, definizione di intermediario rifiuti

La Corte di Cassazione, con la Sentenza n. 30582/2022, si è pronunciata sulla definizione di intermediario rifiuti e onere di vigilanza e controllo dello stesso. L’attività di colui il quale si adoperi per mettere in contatto chi produce rifiuti e chi possiede un impianto idoneo a smaltirli è qualificabile come “intermediazione senza detenzione” ai sensi …

Cassazione penale, definizione di intermediario rifiuti Leggi tutto »

Condividi su:

Cassazione penale, attività illecita rifiuti e sequestro mezzo

La Corte di Cassazione, con la Sentenza n. 31930/2022, si è pronunciata in merito alla legittimità di un sequestro probatorio di un autocarro adibito a trasporto di rifiuti eseguito da agenti di polizia municipale. Per la Corte, costituisce insegnamento risalente, ma mai messo in discussione, quello secondo cui, ai sensi dell’art. 5 legge 7 marzo …

Cassazione penale, attività illecita rifiuti e sequestro mezzo Leggi tutto »

Condividi su:

Consiglio di Stato, termini impugnazione Via

Il Consiglio di Stato, con la sentenza 5608/2022, si è pronunciato sui termini di impugnazione dei provvedimenti di valutazione di impatto ambientale (Via). E’ vero che nella vigente disciplina VIA, dopo le recenti modifiche – a differenza del passato – non si rinvengono disposizioni che indichino, esplicitamente, il dies a quo per l’impugnazione dei provvedimenti …

Consiglio di Stato, termini impugnazione Via Leggi tutto »

Condividi su:

Consiglio di Stato, messa in sicurezza di emergenza

Il Consiglio di Stato, con la sentenza 5863/2022, si è pronunciato sulla definizione di messa in sicurezza di emergenza. Deve accedersi ad una definizione ampia del concetto di messa in sicurezza d’emergenza, facendovi rientrare ogni intervento immediato atto a contenere la diffusione della contaminazione, tra i quali può essere annoverata la realizzazione di una barriera …

Consiglio di Stato, messa in sicurezza di emergenza Leggi tutto »

Condividi su:

Cassazione penale, acque reflue domestiche assimilate

La Corte di Cassazione, con la Sentenza n. 30678 del 4 agosto 2022, si è pronunciata sull’assimilazione delle acque reflue industriali alle domestiche ribadendo che deve essere dimostrata l’esistenza delle condizioni che la prevedono. «In tema di inquinamento idrico l’assimilazione, ai fini della disciplina degli scarichi e delle autorizzazioni, di determinate acque reflue industriali alle …

Cassazione penale, acque reflue domestiche assimilate Leggi tutto »

Condividi su:

Cassazione penale, sanzioni abbandono rifiuti privati e imprese

La Corte di Cassazione, con la Sentenza n. 27697 del 18 luglio 2022, si è pronunciata sulla fattispecie di abbandono, deposito incontrollato di rifiuti, ribadendo la differenza di sanzione tra violazioni commesse da privati e violazioni commesse da titolari di imprese o enti. Va ricordato che, pur essendo comuni alle fattispecie di cui agli artt. …

Cassazione penale, sanzioni abbandono rifiuti privati e imprese Leggi tutto »

Condividi su:
Torna su