Giurisprudenza

Cassazione penale, disciplina materie fecali

La Corte di Cassazione, con la Sentenza n. 18513 dell’11 maggio 2022, si è pronunciata sulle condizioni affinché le materie fecali siano escluse dalla disciplina dei rifiuti, ex art. 185 d.lgs 152/2006. La Corte ha ribadito che l’esclusione dalla disciplina dei rifiuti opera a condizione che le materie fecali provengano da attività agricola e che …

Cassazione penale, disciplina materie fecali Leggi tutto »

Condividi su:

Cassazione penale, procedura estintiva reati ambientali

La Corte di Cassazione, con la Sentenza n. 19666 del 19 maggio 2022, si è pronunciata sulla procedura, ex artt. 318-ter ss. d.lgs. n. 152 del 2006, che prevede una procedura di estinzione agevolata di taluni reati ambientali compresi nel Testo Unico Ambientale.  La procedura estintiva prevista dalla Parte Sesta-bis del D.Lgs. n. 152 del 2006 (artt. …

Cassazione penale, procedura estintiva reati ambientali Leggi tutto »

Condividi su:

Cassazione civile, Tari bed and breakfast

La Corte di Cassazione, con l’Ordinanza 15545/2022, si è pronunciata sull’applicazione della Tari a un bed and breakfast (B&B) affermando la legittimità di una tariffa più alta, in quanto produce più rifiuti di un’abitazione anche se l’immobile non cambia la classificazione catastale. Secondo la Corte, è legittimo l’avviso di pagamento Tari inviato a un bed …

Cassazione civile, Tari bed and breakfast Leggi tutto »

Condividi su:

Cassazione civile, fir non correttamente compilato

La Corte di Cassazione, con la Sentenza 12208/2022, si è pronunciata sull’illecito amministrativo, ex art. 258, comma 5, del d.lgs. n. 152/2006 – di formulari di trasporto rifiuti non correttamente compilati – per omessa sottoscrizione del formulario di trasporto rifiuti da parte del produttore. I formulari di identificazione rifiuti, contenuti nel d.m. 10 aprile 1998, …

Cassazione civile, fir non correttamente compilato Leggi tutto »

Condividi su:

Cassazione penale, gestione illecita rifiuti e procuratore speciale

La Corte di Cassazione, con la Sentenza 16287/2022, si è pronunciata sulla responsabilità del legale rappresentante per mancata vigilanza nella fattispecie di gestione non autorizzata di rifiuti anche nel caso di nomina di procuratore speciale per la gestione della società. La Corte ha confermato la responsabilità penale del legale rappresentante, in quanto la sentenza impugnata …

Cassazione penale, gestione illecita rifiuti e procuratore speciale Leggi tutto »

Condividi su:

Cassazione penale, ruoli di datore di lavoro e Rspp

La Corte di Cassazione, con la Sentenza 16562/2022, si è pronunciata sui ruoli di datore di lavoro e Rspp affermando che i due ruoli, nel caso non previsto dalla normativa vigente, devono rimanere distinti. In materia di sicurezza sul lavoro, il ruolo consultivo del responsabile del servizio di prevenzione e protezione (Rspp) deve essere funzionalmente …

Cassazione penale, ruoli di datore di lavoro e Rspp Leggi tutto »

Condividi su:

Tar Lombardia, abbandono rifiuti e obblighi curatela

Il Tar Lombardia, con la Sentenza n. 911 del 27 aprile 2022, si è pronunciato in materia di abbandono di rifiuti da parte di una società fallita e responsabilità della curatela escludendo la responsabilità del curatore del fallimento, ex articolo 192, III comma, Dlgs n. 152/2006. Osserva il Collegio, richiamando la consolidata giurisprudenza in merito …

Tar Lombardia, abbandono rifiuti e obblighi curatela Leggi tutto »

Condividi su:

Abruzzo, illegittime norme autorizzazione impianti rifiuti

La Corte Costituzionale, con sentenza n. 106 del 28 aprile 2022, ha dichiarato illegittime le disposizioni della regione Abruzzo – sull’autorizzazione unica per i nuovi impianti di smaltimento e recupero dei rifiuti – che escludono dall’autorizzazione paesaggistica le variazioni non sostanziali degli impianti autorizzati non soggetti a Via. La norma impugnata è precisamente l’articolo 5 …

Abruzzo, illegittime norme autorizzazione impianti rifiuti Leggi tutto »

Condividi su:

Cassazione penale, attrezzature ante Direttiva Macchine

La Corte di Cassazione, con la Sentenza n. 11034 del 28 marzo 2022, ha riaffermato la sussistenza dell’obbligo del datore di lavoro di mettere a disposizione dei lavoratori macchinari provvisti di blocco automatico atto a impedire di entrare in contatto con le parti in movimento anche con attrezzature acquistate prima della “Direttiva Macchine”. In tema …

Cassazione penale, attrezzature ante Direttiva Macchine Leggi tutto »

Condividi su:

Consiglio di Stato, responsabile inquinamento

Il Consiglio di Stato, con la Sentenza n. 2370 del 31 marzo 2022, si è pronunciato sull’individuazione del responsabile dell’inquinamento ambientale soffermandosi tra l’altro sulle “contaminazioni storiche” e trasferimento di azienda. A tal riguardo, il Collegio richiama i principi applicabili in materia: Secondo il Consiglio di Stato l’autorità amministrativa nei casi di inquinamento ambientale, dovendo …

Consiglio di Stato, responsabile inquinamento Leggi tutto »

Condividi su:
Torna su