Puglia, incentivazione alla transizione energetica

La regione Puglia, con legge n. 28 del 7 novembre 2022, detta “Norme in materia di incentivazione alla transizione energetica”.

La legge 28/2022, in vigore dal 08/11/2022, disciplina le misure di compensazione e di riequilibrio ambientale e territoriale fra livelli e costi di prestazione e impatto degli impianti energetici, in applicazione dei principi di efficientamento e di riduzione delle emissioni climalteranti e al fine di attenuare gli effetti negativi della crisi energetica.

A tal riguardo, come recita il comma 2 dell’articolo 1:

qualora ricorrano i presupposti previsti dalla legge 23 agosto 2004, n. 239 (Riordino del settore energetico, nonché delega al Governo per il riassetto delle disposizioni vigenti in materia di energia) e, ove pertinenti, dal decreto del Ministero dello sviluppo economico 10 settembre 2010 (Linee guida per l’autorizzazione degli impianti alimentati da fonti rinnovabili), sono dovute misure di compensazione e di riequilibrio ambientale e territoriale a carico dei proponenti, dei produttori, dei vettori e dei gestori di impianti e infrastrutture energetiche sul territorio pugliese, anche relative a strutture esistenti e in attività alimentate con combustibili di natura fossile”.


Legge Regionale 7 novembre 2022, n. 28
Norme in materia di incentivazione alla transizione energetica

Condividi su:
Torna su