UE, Bando LEAP-RE ricerca e innovazione energie rinnovabili

Il programma LEAP-RE di partenariato tra Unione Europea e Unione Africana ha preannunciato il bando transnazionale congiunto 2022 per progetti di ricerca e innovazione collaborativa AU-UE sulle energie rinnovabili, cofinanziato dalla Commissione europea nell’ambito di Horizon 2020, mira ad aumentare l’uso di energie rinnovabili su progetti di ricerca, dimostrazione e trasferimento tecnologico in entrambi i continenti.

Le energie rinnovabili (RE) sono di vitale importanza per affrontare la sfida globale posta dai cambiamenti climatici e fornire un accesso affidabile all’energia a milioni di persone in Europa, Africa e nel mondo.

I progetti selezionati si concentreranno sul raggiungimento di obiettivi di mutuo beneficio basati su un approccio equilibrato e cooperativo. Particolare attenzione sarà data al rafforzamento dell’impatto delle attività di Ricerca e innovazione sostenute per il benessere della società, in Europa e in Africa.

La dotazione finanziaria preliminare del bando è di 6 milioni di euro. Il Ministero dell’Università e della Ricerca partecipa con un budget di 600.000 euro.

Il Bando Congiunto LEAP-RE 2022 può finanziare progetti di ricerca di base, ricerca applicata e sviluppo sperimentale della durata di 12-24 mesi.

Il bando 2022 prevede sei diversi tematiche:

  • Valutazione delle fonti di energia rinnovabile e integrazione delle FER negli scenari di energia sostenibile – Scenari che valutano il ruolo potenziale delle energie rinnovabili in Europa e Africa per tecnologia, tipo di applicazione con l’obiettivo di supportare l’industria delle FER a definire le priorità e contestualizzare le aree target di diffusione delle FER
  • Gestione del fine vita e della seconda vita e impatto ambientale delle componenti RE – Mappare la catena del valore delle componenti, identificare le parti interessate chiave e modelli di business di successo promuovono scenari di replicabilità dei modelli operativi e delle procedure operative standard nelle regioni interessate
  • Smart stand-alone systems (SAS) – Promuovere lo sviluppo di dimostratori RE‐SAS considerando la diversità delle potenziali fonti di FER locali e l’ambiente locale efficace
  • Smart grid (diverse scale) per applicazioni off grid – Sviluppo di nuovi strumenti per ottimizzare la capacità nelle strategie di pianificazione e dispacciamento in base ai bisogni delle persone con l’obiettivo di ridurre la dipendenza energetica dai combustibili fossili e aumentare la quota di utilizzo delle FER comprese le soluzioni di accumulo di energia elettrica come batterie, idrogeno…
  • Processi e apparecchiature per usi produttivi (PRODUSE) – Miglioramento e promozione di un uso più ampio degli apparecchi PRODUSE per la filiera del freddo e strumenti e attrezzature termiche (sanitari e agricoltura – zootecnia, pesca e allevamento)
  • Soluzioni innovative per usi domestici prioritari (cucina pulita e catena del freddo) – Miglioramento, gestione e manutenzione di impianti solari fotovoltaici, cucine e componenti della catena del freddo per una cottura pulita e conservazione degli alimenti. Sostenere le interazioni con l’elaborazione delle politiche per favorire una rapida adozione da parte del mercato, tenendo conto degli impatti macro socioeconomici e di genere.

La pubblicazione del bando completo è prevista per la fine del mese di giugno 2022. Il termine ultimo per la presentazione della proposta preliminare è il 15 settembre 2022, mentre la scadenza per la presentazione della proposta completa è prevista per metà gennaio 2023.


Sito internet: Commissione Europea

Documentazione

Condividi su:
Torna su