Emilia-Romagna, Bandi PSR innovazione e ricerca

La Regione Emilia-Romagna lancia due nuovi bandi per l’innovazione e la ricerca, rivolti alle imprese e le filiere agricole e agroindustriali emiliano-romagnole, mettendo a disposizione risorse per 120 milioni di euro complessivi, per rendere le aziende agricole più sostenibili e competitive.

Gli incentivi sono destinati ad investimenti in innovazione e ricerca, per potenziare sempre più l’impronta ecologica delle aziende, qualificare le produzioni e aumentare la competitività sui mercati. Gli interventi sono destinati alla costruzione o ristrutturazione di immobili produttivi, sistemi di sicurezzamacchinari e attrezzature, impianti di lavorazione dei prodotti, acquisizione e sviluppo di programmi informatici.

Il finanziamento fa parte delle risorse complessive del Programma di Sviluppo Rurale 2021-2022 (Psr), che vale 408 milioni di euro, a sua volta tutti stanziati per il comparto entro l’estate 2022. Da inizio anno, con questi bandi, ammontano a quasi 185 milioni le risorse complessive del Psr messe a disposizione.

Con le risorse europee del Psr, sono stati stanziati 58 milioni 500 mila di euro per il primo bando (investimenti in aziende agricole) e oltre 59 milioni 234 mila euro per il secondo (investimenti rivolti a imprese agroindustriali).   

Destinatari

Destinatari dei contributi sono le aziende o associazioni e cooperative di imprese del lattiero-caseario, carni bovine e suine, avicoli-uova e conigli, ortofrutta, vitivinicolo, sementi, foraggi, ovicaprini, api-miele, olio, aceto e vivaismo.

Presentazione domande

Due diverse scadenze per la presentazione delle domande: entro il 23 giugno 2022 per il bando rivolto alle imprese agricole ed entro il 1° luglio 2022 per quello rivolto al settore agroindustriale, sempre on line sulla piattaforma di Agrea.


Sito internet: Regione Emilia-Romagna

Approfondimenti

Condividi su:
Torna su