Produzione di biometano, incentivi in attuazione del PNRR

Il Ministero della Transizione ecologica (MiTE), con decreto 15 settembre 2022, in attuazione del Piano nazionale di ripresa e resilienza (PNRR), definisce gli incentivi alla produzione di biometano immesso nella rete del gas, ottenuto da nuovi impianti alimentati da matrici agricole e da rifiuti organici o dalla riconversione di impianti a biogas agricoli esistenti.

Agli impianti di produzione di biometano che rispettano i requisiti stabiliti dal decreto, è riconosciuto un incentivo composto da:

  • un contributo in conto capitale sulle spese ammissibili dell’investimento sostenuto, nei limiti del costo massimo di investimento ammissibile e secondo le percentuali indicate in allegato 1;
  • una tariffa incentivante applicata alla produzione netta di biometano per una durata di quindici anni ed erogata dalla data di entrata in esercizio dell’impianto, calcolata secondo le modalità di cui all’art. 7 e all’allegato 2.

L’accesso agli incentivi avverrà a seguito dell’aggiudicazione di procedure competitive pubbliche in cui sono messi a disposizione, periodicamente, contingenti di capacita’ produttiva.

Per maggiori informazioni, si rimanda al testo del decreto.


Decreto Ministeriale 15 settembre 2022
Attuazione degli articoli 11, comma 1 e 14, comma 1, lettera b), del decreto legislativo 8 novembre 2021, n. 199, al fine di sostenere la produzione di biometano immesso nella rete del gas naturale, in coerenza con la Missione 2, Componente 2, Investimento 1.4, del PNRR.

Condividi su:
Torna su