Toscana, contributi per progetti pilota e cooperazione

La Regione Toscana ha approvato un bando per promuovere l’innovazione nelle zone rurali e contribuire a una ripresa economica, resiliente, sostenibile e digitale con il sostegno a progetti pilota e progetti di cooperazione per lo sviluppo di nuovi prodotti, pratiche, processi e tecnologie.

Il Bando dà attuazione alla sottomisura 16.2 del Piano di Sviluppo Rurale Psr Feasr 2014-2022 finalizzata alla concessione di un sostegno economico per l’attivazione di progetti pilota e di progetti di cooperazione che diano risposte concrete ai fabbisogni delle imprese agricole e forestali per la promozione dell’innovazione.

Dotazione finanziaria
La dotazione finanziaria è di 2.000.000 euro interamente finanziati attraverso le risorse messe a disposizione dallo strumento dell’Unione europea per la ripresa (EURI – European Recovery Instrument) del Next Generation UE.

Tipo di agevolazione
L’intensità del sostegno è pari al 100% della spesa ammissibile.

Massimali e minimali di contributo
L’importo massimo del contributo pubblico ammissibile per progetto/domanda di aiuto è pari a 200.000 euro.
Non sono ammessi progetti che prevedano un contributo richiesto complessivo inferiore a 50.000 euro.

Destinatari del bando / beneficiari
I soggetti beneficiari dei contributi devono appartenere ad una delle tipologie previste nel bando, che sono le imprese agricole o forestali, le Pmi operanti nel settore rurale; i soggetti di diritto pubblico; i soggetti operanti nella produzione e trasferimento di ricerca, sviluppo e innovazione tecnologica; le associazioni, le organizzazioni dei produttori, le organizzazioni di categoria agricole e cooperative; i soggetti operanti nella divulgazione e informazione.

Progetti
I progetti devono essere riferiti almeno ad una delle seguenti tematiche:

  • 1.  Agricoltura e selvicoltura di precisione, digitalizzazione dell’agricoltura e del settore forestale, adozione di sistemi di supporto alle decisioni (DSS);
  • 2.  Bioeconomia ed economia circolare (valorizzazione economica di sottoprodotti agricoli e forestali, materiali di scarto e residui e altre materie grezze non alimentari ai fini della bioeconomia);
  • 3. Miglioramento della qualità e sostenibilità dei prodotti agricoli anche in funzione dei nuovi orientamenti di mercato;
  • 4.  Valorizzazione economica dell’agrobiodiversità e della multifunzionalità dell’impresa agricola.

Scadenza e presentazione della domanda
La domanda di aiuto deve essere presentata a partire dal 20 aprile 2022 ed entro le ore 13.00 di martedì 31 maggio 2022, mediante procedura informatizzata, impiegando la modulistica disponibile sulla piattaforma gestionale gestita da Artea, raggiungibile dal sito www.artea.toscana.it.


Sito internet: Regione Toscana

Documentazione

Decreto dirigenziale 4547 del 14 marzo 2022
Sostegno a progetti pilota e allo sviluppo di nuovi prodotti, pratiche, processi e tecnologie

Condividi su:
Torna su