MiSE, Bando PMI Brevetti, disegni e marchi

Pubblicato in Gazzetta ufficiale il decreto del Ministero dello Sviluppo Economico che assegna per il 2022 46 milioni di euro di risorse ai nuovi bandi Brevetti+, Disegni+ e Marchi+ per le PMI.

L’intervento rientra nell’ambito della programmazione prevista dalla riforma sulla proprietà industriale per il triennio 2021-2023, adottata dal MiSE.

I contributi agevolativi destinati alle Pmi per favorire la brevettabilità e la valorizzazione di idee e progetti sono così ripartiti:

  • 30 milioni per Brevetti+, di cui 10 milioni di euro sono risorse del PNRR;
  • 14 milioni per Disegni+;
  • 2 milioni per Marchi+.

Il Ministero dello Sviluppo Economico pubblicherà prossimamente gli avvisi di apertura degli sportelli, con i termini e modalità di presentazione delle domande.

Aggiornamento

Il MiSE, sul proprio sito il 27 luglio 2022, comunica che a partire dal 27 settembre le PMI potranno presentare le domande per richiedere gli incentivi previsti dalle misure Brevetti+, Disegni+ e Marchi+, per le quali sono state stanziate risorse complessive pari a 46 milioni di euro.

In proposito, il Ministero dello Sviluppo economico ha pubblicato i bandi per il 2022 dedicati ai contributi agevolativi in favore della brevettabilità delle innovazioni tecnologiche e la valorizzazione di idee e progetti. Si tratta di un intervento che rientra nell’ambito della programmazione prevista dalla riforma sulla proprietà industriale per il triennio 2021-2023.

In particolare, le piccole e medie imprese potranno presentare le domande nei termini del seguente calendario:

  • dal 27 settembre per il bando Brevetti+, che dispone di 30 milioni di euro (inclusi 10 milioni di risorse PNRR);
  • dall’11 ottobre per Disegni+, che dispone di 14 milioni di euro;
  • dal 25 ottobre per Marchi+, che dispone di 2 milioni di euro.

Per maggiori informazioni, si rimanda alla pagina del MiSE:

https://www.mise.gov.it/index.php/it/notizie-stampa/dal-27-settembre-le-domande-per-gli-incentivi-brevetti-disegni-e-marchi


Sito internet: Ministero dello Sviluppo Economico

Condividi su:
Torna su