Veneto – Sviluppo rurale, bandi investimenti settore agricolo

La Regione Veneto con nuovi bandi ha stanziato 152,5 milioni di euro per investimenti nel settore agricolo con l’obiettivo di sostenere imprese, consorzi, associazioni e cooperative agricole nell’ambito del Programma di Sviluppo Rurale.

La Commissione europea ha esteso la durata del Programma di Sviluppo Rurale per il Veneto 2014-2020 fino al 31 dicembre 2022, con nuove risorse assegnate per gli anni 2021 e 2022, tra cui quelle provenienti dall’European Union Recovery Instrument – EURI, conosciuto anche come “Recovery fund” – “Next Generation EU”.

La Regione ha quindi pubblicato nuovi bandi e stanziato 152,5 milioni di euro per sostenere la realizzazione di interventi ambientali, gli investimenti da parte delle aziende agricole, il ricambio generazionale nel settore, gli interventi che riguardano la riduzione delle emissioni gassose nell’atmosfera, le energie rinnovabili e la diversificazione delle attività. 

In particolare, sono previsti finanziamenti per le seguenti misure:

  • 3.2.1 – Informazione e promozione sui regimi di qualità dei prodotti agricoli e alimentari, che prevede 6,5 milioni di euro destinati a consorzi, associazioni e cooperative agricole che vogliono realizzare azioni di informazione e promozione riguardanti i prodotti agricoli che rientrano tra i regimi di qualità e che sono elencati nell’Allegato tecnico del bando. È possibile presentare la domanda di aiuto entro l’8 febbraio 2022;
  • 4.1.1 – Investimenti per migliorare le prestazioni e la sostenibilità globali dell’azienda agricola, con 46 milioni di euro rivolti ad agricoltori e cooperative agricole di produzione che intendono ristrutturare e ammodernare la propria azienda per aumentare la quota di mercato e la diversificazione delle attività. La scadenza relativa a questo bando è il 9 aprile 2022;
  • 4.1.1 – Interventi di ammodernamento e riconversione degli impianti irrigui finalizzati al risparmio della risorsa idrica, che prevede 8 milioni di euro destinati ad agricoltori e cooperative agricole di produzione che vogliono rendere più efficiente l’uso dell’acqua nell’agricoltura. È possibile partecipare a questo bando entro il 25 marzo 2022;
  • 4.1.1 – Riduzione delle emissioni inquinanti di origine zootecnica in atmosfera – STRUTTURE, con 21 milioni di euro rivolti ad agricoltori e cooperative agricole di produzione che intendono realizzare interventi per la diminuzione delle emissioni gassose in atmosfera generate dall’attività di allevamento degli animali. La scadenza relativa a questo bando è il 25 marzo 2022;
  • 4.1.1 – Riduzione delle emissioni inquinanti di origine zootecnica in atmosfera – ATTREZZATURE, con 2 milioni di euro destinati ad agricoltori e cooperative agricole di produzione che vogliono realizzare interventi finalizzati a ridurre le emissioni di ammoniaca, in quanto fonte di PM10 secondario, derivanti dalle pratiche agricole e zootecniche. È possibile partecipare a questo bando entro il 25 marzo 2022;
  • 4.2.1 – Investimenti per la trasformazione e commercializzazione dei prodotti agricoli, che prevede uno stanziamento di 45 milioni di euro destinato alle imprese agroalimentari che vogliono investire in materiali finalizzati alla trasformazione e alla commercializzazione dei prodotti agricoli. È possibile presentare la domanda di aiuto relativa a questo bando entro il 9 aprile 2022;
  • 6.1.1 – Insediamento di giovani agricoltori, con 13 milioni di euro destinati a promuovere il ricambio generazionale e a favorire l’ingresso di agricoltori under 40 e adeguatamente qualificati nel settore. La scadenza relativa a questo bando è il 10 marzo 2022;
  • 6.4.1 – Creazione e sviluppo della diversificazione delle imprese agricole, che prevede 10,5 milioni di euro per imprenditori agricoli e giovani agricoltori che vogliono fare investimenti finalizzati alla diversificazione delle attività e delle funzioni svolte dall’impresa agricola in attività extra-agricole (sociali, turistiche, produttive, ecc.). È possibile presentare la domanda di aiuto relativa a questo bando entro il 10 marzo 2022;
  • 6.4.1 – Creazione e sviluppo della diversificazione delle imprese agricole – energie rinnovabili, con 500 mila euro a sostegno della multifunzionalità delle imprese agricole venete per la produzione, finalizzata alla vendita, di energia o di biometano derivante da fonti rinnovabili, ottenuta impiegando reflui zootecnici. È possibile partecipare a questo bando entro il 10 marzo 2022

Presentazione domande

Le domande possono essere presentate all’Agenzia Veneta per i Pagamenti – AVEPA, www.avepa.it, secondo le modalità previste dal documento Indirizzi Procedurali Generali del PSR e dai Manuali di AVEPA.

Scadenze: presentazione domande in base ai bandi entro 8 febbraio, 10 e 25 marzo e 9 aprile 2022

Aggiornamento

Con Comunicato n° 841 dell’8 aprile 2022, pubblicato sul sito della regione Veneto, la scadenza dei bandi fissati al 9 aprile 2022 è stata prorogata di ulteriori 45 giorni.

Per ulteriori approfondimenti, si rimanda alla pagina:

https://www.regione.veneto.it/article-detail?articleId=13565952


Sito internet: Regione Veneto

Condividi su:
Torna su